La presentazione della Roma Volley Club 2022-2023: entusiasmo e ambizione

Più che un club: proprio come il Barcellona del calcio che ha fatto di questa frase la propria filosofia sportiva, la Roma Volley Club ha voluto ribadire lo stesso concetto in occasione della presentazione ufficiale del roster 2022-2023. Questa mattina, mercoledì 5 ottobre 2022, presso la sala Giulio Cesare in Campidoglio le Wolves e l’intero staff sono stati ricevuti dal Comune a pochi giorni dal via del campionato di A2. Roma Today era presente all’evento che ha sancito la dimostrazione d’affetto della città nei confronti delle giallorosse. Ha fatto gli onori di casa l’Assessore ai Grandi Eventi, Sport Turismo e Moda del Comune di Roma, Alessandro Onorato. Sono intervenuti anche il Delegato per lo Sport della Regione Lazio, Roberto Tavani, il Vice Presidente FIPAV, Luciano Cecchi, il Presidente della Lega Pallavolo serie A Femminile, Mauro Fabris e per la Roma Volley Club il Direttore Generale Roberto Mignemi e il Presidente Pietro Mele.

Presenti anche i rappresentanti di alcune squadre del consorzio Roma Sports Network, la Fondazione Sport City, Opes, alcune associazioni impegnate nel sociale che collaborano con il club, gli sponsor della stagione, alcuni tifosi, dirigenti e media. Per RVC sarà la sua quinta stagione in serie A, inclusa l’ultima in cui la squadra di Roma ha militato in serie A1. La società ha dichiarato le sue ambizioni per questa stagione e per il futuro: promozione in A1, consolidamento del progetto di vertice e sviluppo del settore giovanile. La squadra, presente al completo in Campidoglio, è stata creata dalla dirigenza RVC con il capo allenatore Giuseppe Cuccarini.

Un guida tecnica di grande livello, con un palmares importante e caratteristiche umane che si sono facilmente integrate nei valori del club. Lo staff che supporterà coach Cuccarini e la squadra è di alto livello professionale e le giocatrici che vestiranno la maglia di Roma sono tutte di ottima qualità. Il lavoro pre-stagionale è iniziato l’1 settembre e la prima partita in campionato è prevista per il 23 ottobre in trasferta a Sant’Elia. La seconda giornata vedrà, il 30 ottobre, la squadra di Roma giocare, provvisoriamente sul campo di Guidonia, la prima partita in casa della stagione.

Queste le dichiarazioni raccolte a fine presentazione. Roberto Mignemi, Direttore Generale della Roma Volley Club: “Siamo grati a Roma Capitale e in particolare all’Assessore Onorato per averci accolto nella casa di tutti i romani. È sempre emozionante essere protagonisti di un evento in una location unica al mondo come il Campidoglio. Questo sarà il nostro quinto anno in serie A, un numero importante. Abbiamo imparato dai nostri errori e il prossimo anno torneremo in A1 con questa squadra. Roma per noi è la chiave di tutto perché quello che si fa a Roma ha un valore aggiunto dato dall’interesse nazionale e internazionale per questa città. Non vogliamo essere solo un club, ma realmente la squadra di Roma, di tutta Roma. Sin dall’inizio abbiamo lavorato per formare una comunità, creazione di pubblico affezionato, collaborazioni su progetti sociali e con associazioni e organizzazioni che lavorano per lo sport, abbiamo fondato con altre società il consorzio Roma Sports Network, per diffondere lo sport, per creare cultura sportiva con sinergie, progetti innovativi, formazione e portare visibilità a chi ci sostiene e alla città. Lo facciamo per due ragioni: la prima è perché crediamo fortemente in questi valori; la seconda perché necessaria in una visione dello sport moderno e nell’ottica di ridare a Roma una collocazione nel panorama sportivo nazionale e internazionale che si merita con progetti virtuosi e strutturati. La società è solida perché abbiamo costruito un’azienda sportiva, conosciamo il significato della parola investire e lo facciamo, vogliamo partner che sposino il progetto con l’obiettivo di portare Roma ai vertici del volley italiano. Sono entrate nuove importanti realtà come Global Express e ci sono state conferme come Rocco Giocattoli. Siamo grati della sensibilità dimostrata da Comune e Regione”.

Alessandro Onorato, Assessore ai Grandi Eventi, Sport, Turismo e Moda del Comune di Roma: “Accogliere in Campidoglio, che è la casa dei cittadini romani, la squadra della Roma Volley Club per la presentazione della sfida ambiziosa del prossimo campionato per il ritorno in Serie A1 è un gesto di attenzione e di augurio in rappresentanza di tutta la città e della comunità degli appassionati che seguono questo sport con entusiasmo. Siamo orgogliosi di queste atlete che competono ai massimi livelli dello sport portando il nome e indossando sulle maglie i colori e i simboli di Roma. Molte di loro sono cresciute agonisticamente nei vivai delle squadre romane e rappresentano un esempio per le giovani ragazze che iniziano per gioco sotto rete e ambiscono agli stessi traguardi. A Roma la pallavolo è una delle discipline sportive più praticate, con oltre 20mila tesserati, e tra le più seguite. Solo la Roma Volley ha oltre 30mila follower in tutto il mondo e una media di oltre 1.300 spettatori a partita nello scorso campionato. Un movimento che merita l’attenzione e l’incoraggiamento delle istituzioni. Un grande in bocca al lupo alle ragazze e alla società, per un campionato da protagoniste come è nelle ambizioni e nelle aspettative dei tifosi”.

Mauro Fabris, Presidente della Lega Pallavolo serie A Femminile: “Roma per noi è una vetrina fondamentale e il merito della società guidata da Roberto Mignemi, membro fondamentale del Consiglio d’Amministrazione di Lega nell’ultimo periodo, è di aver riportato la Serie A nella Capitale dopo cinque anni. La crescita del movimento è rappresentata anche dalle figure dei nostri presidenti, che sempre di più investono nel modello e nel messaggio che la pallavolo femminile riesce a veicolare, permettendo uno sviluppo non solo sportivo, ma anche territoriale e del tessuto sociale. La sfida sarà ora quella di pensare ad una nuova casa per il club all’interno della città, e la presenza in questa sede di assessori e dirigenti dell’amministrazione capitolina dimostra l’intenzione di costruire condizioni migliori per lo sport a Roma, seguendo i buoni esempi recenti di Palazzo Wanny a Firenze e del rinnovato PalaFarina a Viadana“.

Fonte : Roma Today