L’area ludica promessa da Gualtieri è realtà

Cinquina ha la sua nuova area ludica. Nel giardino di via Leonida Repaci sono arrivati scivoli e altalene che le famiglie della zona reclamavano da tempo per avere un punto di incontro e socializzazione dedicato ai più piccoli. Una richiesta che gli abitanti del quartiere della periferia del municipio III avevano fatto direttamente al sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, in occasione della sua visita a Cinquina nel febbraio scorso. Così ad appena otto mesi di distanza quella promessa è diventata realtà. 

Cinquina, ecco l’area giochi promessa da Gualtieri

“Grande soddisfazione vedere le facce dei bambini e delle bambine che oggi arrivando al parco hanno ritrovato scivoli e altalene nuove per giocare e stare insieme. Il nostro municipio è pieno di verde, dobbiamo tutelarlo e renderlo fruibile per tutti” – ha commentato il presidente del municipio III, Paolo Marchionne. “Grazie al lavoro dell’assessora capitolina Sabrina Alfonsi dopo questa – ha aggiunto il minisindaco – partiranno i lavori in altre tre aree ludiche: Castel Giubileo, Vigne Nuove, Casale Nei oltre a tante altre programmate dal municipio”. 

Le promesse di Gualtieri a Cinquina, dall’area ludica al prolungamento della linea 86

Le aree ludiche di Montesacro e Casale Nei

Installazione dei giochi pure al parco Caio Sicinio Belluto, quello appena sotto le finestre della sede istituzionale del Municipio III e della pedonalizzata Piazza Sempione. Un’area ludica che, proprio nel cuore di Montesacro, sarà oltre che fulcro di aggregazione del quartiere anche un presidio di socialità contro degrado, risse e bivacchi.

Trepidante invece l’attesa delle famiglie di Casale Nei per l’area ludica di via Amato, spazio curato dalle mamme e rimasto da tempo senza attrazioni. Dopo anni il dipartimento patrimonio l’ha ufficialmente consegnata al Municipio III che ora avrà dunque competenza nella manutenzione. “Un’area ludica fondamentale per dare ossigeno, spazio e divertimento ai tanti bambini e alle tante bambine del quartiere di Porta di Roma-Casale Nei, che purtroppo, da anni a questa parte, non ha più un’area giochi adeguata, tra mancata manutenzione e giochi rotti. Per questo – ha spiegato l’assessore municipali ai Lavori Pubblici, Matteo Pietrosante – abbiamo deciso di impegnarci con la presa in carico dell’area e nell’investimento di risorse per la sostituzione dei giochi il prossimo anno e per la riqualificazione dell’intera area. Questa consegna fa parte di un più ampio lavoro che come amministrazione stiamo facendo in ambito urbanistico al fine di risolvere le complicate vicende legate alle convenzione Urbanistiche, ai Piani di Zona e al PRU Fidene-Valmelaina”. 

Fonte : Roma Today