Nella scuola di Roma dove i bambini respirano ancora amianto. Gualtieri dimentica la bonifica

Una storia lunga un anno, quella del tentativo di rimozione di una tettoia di amianto da una scuola materna di Montespaccato – periferia ovest di Roma – e che ancora non è finita, visto che nonostante ispezioni della Asl, mozioni della consigliera Claudia Finelli del XIII municipio e promesse di intervento a breve termine, il manufatto pericoloso – una copertura in eternit che la autorità sanitarie definiscono in “pessime condizioni” – si trova ancora nel cortile dove ogni giorno giocano i bambini.

Hai una segnalazione da fare al team Dossier? Vuoi denunciare una situazione poco trasparente? Raccontaci la tua esperienza scrivendo a dossier@romatoday.it

Il contenuto è riservato agli abbonati.

Caricamento in corso: attendi un istante…

Si è verificato un errore: prova ad aggiornare il tuo browser.

Fonte : Roma Today