Sampdoria, Stankovic nuovo allenatore: la probabile formazione blucerchiata

Dejan Stankovic è il nuovo allenatore della Sampdoria. L’accordo è stato raggiunto e così sarà l’ex Inter a prendere il posto di Giampaolo esonerato domenica sera per l’ottava volta in carriera. La società ha vagliato alcune piste, la prima Claudio Ranieri che ha però declinato l’invito, la seconda Daniele De Rossi. L’ex giocatore della Roma è rimasto in ballottaggio fino a ieri sera quando c’è stata l’accelerata per Stankovic, profilo gradito già mesi fa quando alla guida del club c’era Massimo Ferrero. 

L’accordo è stato raggiunto, nelle prossime ore Stankovic prenderà in mano una squadra apparsa svuotata e con gravi lacune tecniche in tutti i reparti. Non è un caso che la Samp sia ultima in classifica con soli due punti, nessuna vittoria, la peggiore difesa e il peggiore attacco del campionato. Il nuovo allenatore dovrà lavorare per prima cosa sull’aspetto mentale perché la salvezza passa da un ritrovato atteggiamento combattivo ancora prima che dalle novità in campo. 

Come giocherà la Sampdoria di Dejan Stankovic?

Sul rettangolo verde ovviamente non si può ancora sapere come Stankovic imposterà la sua Sampdoria, ma dalla sua carriera nella Stella Rossa, dove ha vinto un campionato con oltre 100 punti, si evincono alcuni capisaldi. Il modulo preferito è il 4-2-3-1 che ha schierato prevalentemente nella sua avventura con la squadra serba. Ovviamente l’ex centrocampista è uomo di calcio e sa che le situazioni tattiche possono cambiare, così lo schieramento di riferimento è stato a volte variato in 4-3-1-2 e 4-3-3 con tridente largo oppure stretto (4-3-2-1). Da qui si evincono un paio di indicazioni, la difesa sarà a quattro e ci sarà sempre in campo un centravanti di riferimento affiancato da almeno due uomini offensivi. 

La nuova Sampdoria di Stankovic potrebbe quindi schierarsi con Audero in porta, Bereszynski e Augello sugli esterni in difesa e i centrali Ferrari e Colley. In mediana si aspetta il ritorno di Winks, fino a quando non ci sarà l’ex Tottenham, i più indicati per giocare nel duetto centrale sono Rincon e Villar. Uno dei problemi da affrontare per il nuovo allenatore è la mancanza di esterni, Djuricic e Gabbiadini si possono adattare, Pussetto anche, mentre Sabiri è l’indiziato numero uno per giocare alle spalle di Caputo. La Samp riparte da Dejan Stankovic, esordiente in Serie A. sarà lui a dovre salvare le squadra in attesa di capire se qualcosa si muoveràò anche sul fronte cessione societaria.

Fonte : Today