I fondi del Pnrr per rigenerare l’ecomostro nel parco: diventerà polo sportivo

Il palazzetto dello sport di Colli d’Oro potrebbe diventare un impianto polivalente indoor grazie ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). Roma Capitale, rispondendo agli avvisi pubblici della presidenza del consiglio dei Ministri – dipartimento per lo sport, ha ottenuto l’ammissione a finanziamento per la realizzazione del polo sportivo. Per il palazzetto di Colli d’Oro 14.620.000 euro. 

Il palazzetto di Colli d’Oro per volley, basket e calcio a 5

Le risorse serviranno per la realizzazione di un nuovo palazzetto da mille e cinquecento posti, 3.700 mq di superficie in tutto. Un impianto sportivo, si legge nel prospetto pubblicato dal comune, che “renderà il quartiere un centro di riferimento per quelle discipline sportive che a livello agonistico ad oggi faticano a trovare spazi adeguati nella capitale”. Una nuova casa per le squadre di serie A di calcio a 5, per quelle di A2 di pallavolo e per il basket della categoria silver. 

Colli d’Oro polo sportivo outdoor

Non solo parquet e tribune. Il nuovo palazzetto dello sport di Colli d’Oro punta anche alle discipline outdoor con un’area di oltre 2800 mq. “Il progetto favorisce la pratica sportiva all’aperto, proponendo interventi puntuali di funzionalizzazione del verde con vocazione sportiva, non trascurando le caratteristiche fortemente naturalistiche dell’area e la rilevanza delle attività outdoor per utenza locale”. Tra gli spazi sportivi outdoor previsti quelli dedicati a calcetto, basket e pallavolo. Nel parco di Colli d’Oro crossfit, percorso vita, skate park e mountain bike.

Si perchè anche la “pineta” è al centro del progetto. Non essendo la sola riqualificazione delle aree destinate a verde oggetto di proposta per i bandi Pnrr, “per valorizzare il parco di Colli d’Oro e renderlo area a destinazione sportiva per tutti”, spiega il comune, è necessario affiancare processi di riqualificazione del patrimonio esistente ad interventi di nuova realizzazione. Quindi quel palazzetto dello sport che più di qualcuno chiedeva di abbattere ed eliminare dal parco una volta per tutte. 

La storia del palazzetto di Colli d’Oro

Invece no. Grazie ai fondi del Pnrr per Roma nord potrebbe dunque chiudersi una delle vicende più annose di sempre, una ferita che per Labaro dura da oltre un decennio. Nella “pineta” di Colli d’Oro doveva infatti sorgere un palazzetto dello sport a tinte biancocelesti: un impianto su terreno comunale costruito e gestito in concessione dalla Lazio Pallavolo, vincitrice di un bando nel 2006. I lavori iniziati nell’estate del 2012, lo stop appena qualche mese dopo in seguito a intoppi e pure atti vandalici. Così il cantiere è rimasto sin da subito deserto: al centro un ecomostro fatto di pilastri di cemento e ferri arrugginiti diventato una trappola per adolescenti, intorno una pineta in decadenza, buia e tanto degradata da essere rimasta inaccessibile per lungo tempo. Nell’aprile del 2015, constatate inadempienze e ritardi, dal comune la revoca della concessione alla Lazio Pallavolo e la risoluzione del contratto. Da li anni di limbo: contenziosi giudiziari e abbandono progressivo. Lunga e tortuosa la strada che nel 2019 ha riportato i lotti nelle competenze dei dipartimenti con comune e municipio XV a restituire al Parco di Colli d’Oro, dopo lungo tempo, il decoro e la fruibilità perdute. 

Colli d’Oro: tavolo per il futuro del palazzetto

Ora i fondi del Pnrr per la rigenerazione con il comune a riaprire il tavolo di informazione e condivisione con il territorio. Sebbene la strada per il futuro del palazzetto dello sport sia stata sostanzialmente tracciata dall’alto nel rispetto dei vincoli imposti dagli avvisi pubblici, Roma Capitale incontrerà i cittadini nella sala consiliare del municipio XV il prossimo 17 ottobre alle ore 17:30. Per il Campidoglio ci sarà l’assessore al turismo, grandi eventi e sport di Roma Capitale, Alessandro Onorato. Un appuntamento convocato “al fine di condividere il più possibile idee e proposte sul progetto di riqualificazione”. L’ultimo tavolo si era tenuto addirittura nel 2015 con l’allora assessore comunale Paolo Masini. “Quello della riqualificazione del Palazzetto di Colli d’oro è da sempre per il nostro territorio, e in particolare per i residenti di Labaro, un tema importante che merita attenzione. L’inserimento della struttura tra gli impianti sportivi che Roma Capitale intende recuperare e ristrutturare con i fondi del Pnrrsegna per Roma Nord un nuovo punto di partenza, per un percorso che intendiamo fare insieme alla cittadinanza” – hanno detto il presidente del municipio XV, Daniele Torquati, e l’assessore municipale allo Sport, Tommaso Martelli.

I tempi per la rigenerazione del palazzetto di Colli d’Oro

I tempi affinché Roma Capitale e il suo territorio non perdano il finanziamento sono stringenti: entro il 15 dicembre si dovrà arrivare al perfezionamento del Pfte (Progetto di fattibilità tecnica economica) e al caricamento sul sistema informatico del dipartimento della presidenza del consiglio. Entro fine marzo 2023 dovrà avvenire l’aggiudicazione dell’appalto per l’affidamento dei lavori con il completamento dell’intervento previsto entro  il 31 gennaio 2026. 
 

Fonte : Roma Today