Chi è Sabra? Tutto sulla criticatissima new entry di Captain America: New World Order

C’è aria di rinnovamento nel Marvel Cinematic Universe: il franchise targato Disney sta dando il benvenuto a un bel po’ di new entry nel corso di questa Fase 4, prendendosi anche il rischio di suscitare un po’ di malcontento come nel caso dell’introduzione di Sabra, new entry da poco annunciata per Captain America: New World Order.

Sabra dovrebbe esordire come villain nel film con Anthony Mackie, ma è molto probabile che sia prevista per lei un’evoluzione alla Black Widow, cosa effettivamente accaduta alla sua controparte cartacea nel corso degli anni: proprio le origini del personaggio, però, hanno fatto storcere il naso a buona parte dell’opinione pubblica per ragioni politiche che possono facilmente essere intuite.

Sabra è infatti l’alter-ego di Ruth Bat-Seraph, una mutante (concetto nel quale l’MCU sta finalmente iniziando ad addentrarsi) addestrata dal Mossad in Israele e spesso apparsa decisamente spietata nei confronti degli arabi, alla quale la nostra si è spesso riferita sin dai suoi esordi nel 1981 come una popolazione di macellai terroristi.

Per quanto riguarda i suoi poteri, Sabra è quella che potremmo considerare la risposta israeliana a Captain America: dotata di superforza e resistenza disumana, la nostra è inoltre capace di trasferire parte della sua energia vitale ad un’altra persona, permettendole di riprendersi più rapidamente da infortuni di ogni genere.

Vedremo in che modo l’MCU vorrà approcciarsi a del materiale tanto spinoso, e soprattutto quanto sarà efficace l’interpretazione di Shira Haas. New entry a parte, comunque, Anthony Mackie ha messo il suo futuro nelle mani di Marvel in vista di questo Captain America: New World Order.

Fonte : Everyeye