A vent’anni dalla morte Hong Kong ricorda il cardinale Wu

Traslate le spoglie nella cattedrale dell’Immacolata Concezione. Fu il pastore del Sinodo della Chiesa locale e del ponte verso la Cina Continentale .

Hong Kong (AsiaNews) – In questi giorni la diocesi sta ricordando il 20° anniversario della morte del cardinale Giovanni Battista Wu Cheng-chung, avvenuta il 23 settembre 2002. Il cardinale Wu è stato il quinto vescovo di Hong Kong che ha guidato la diocesi per 27 anni, dal 1975 fino alla sua morte. Proprio in occasione di questo anniversario il 28 settembre le spoglie del cardinale, che a Hong Kong era stato sepolto nel cimitero di San Michele, sono state traslate nella Cattedrale dell’Immacolata Concezione, alla presenza di una folta rappresentanza del clero. L’attuale vescovo Stephen Chow, presiederà inoltre una Messa in cattedrale in sua memoria, il 4 ottobre alle 15.

In concomitanza con questi eventi il numero di questa settimana del Sunday Examiner, il settimanale della diocesi di Hong Kong dedica un ampio spazio al ricordo del magistero e dell’opera pastorale del cardinale Wu, attraverso due articoli redatti da p. Sergio Ticozzi, missionario del Pime. “La scelta di p. Giovanni Battista Wu Cheng-Chung come vescovo di Hong Kong nel 1975 – ricorda p. Ticozzi – aveva causato alcune reazioni negative a livello locale, poiché proveniva da Taiwan ed era considerato un “estraneo”; una parte del clero voleva un locale come vescovo. Assumere la guida della diocesi senza il pieno sostegno del clero rappresentava una forte sfida per il vescovo. Questo, insieme ad alcune esperienze negativeLa scelta del reverendo Giovanni Battista Wu Cheng-Chung come vescovo di Hong Kong nel 1975 causò alcune reazioni negative a livello locale, poiché proveniva da Taiwan ed era considerato un “estraneo”; una parte del clero voleva un locale come vescovo. Assumere la guida della diocesi senza il pieno sostegno del clero rappresentava una forte sfida per il vescovo. Questo, insieme ad alcune esperienze negative, così come le difficili sfide della situazione politica di Hong Kong e, in seguito, le preoccupazioni per la salute hanno appesantito il suo cuore per tutto il tempo del suo mandato. Tuttavia, il vescovo Wu seppe affrontare tutte le sfide in modo positivo e sereno, mantenendo un profilo basso ed evitando le luci della ribalta, poiché era un uomo umile che viveva una vita semplice. Infatti, sotto la sua guida, la diocesi ha subito cambiamenti e riforme significative”.

P. Ticozzi ne ricorda in particolare lo stile aperto all’ascolto: la sua lettera pastorale del 1989 “In cammino verso il decennio luminoso: sull’impegno pastorale della diocesi di Hong Kong” fu il frutto di una consultazione che raccolse tra i cattolici 12mila risposte. Nel 1990 avviò un piano di riorganizzazione della diocesi con il Consiglio dei sacerdoti e un gruppo misto di religiosi e laici. A lui si deve anche il Sinodo diocesano che Hong Kong celebrò tra il 2000 e il 2001 con l’obiettivo di valutare le esigenze della pastorale e le prospettive future dell’evangelizzazione nella diocesi all’inizio del terzo millennio.

Ma il cardinale Wu fu soprattutto l’uomo che realizzò in pieno la vocazione della Chiesa di Hong Kong a essere ponte con la Cina Continentale. Lui stesso – ricorda p. Ticozzi – “era nato il 26 marzo 1925 nella contea di Ng-Wa [Wuhua], nella diocesi di Kaying [oggi Meizhou], nel Guangdong. Aveva studiato nel seminario minore locale fino al 1946, quando era entrato nel South China Regional Seminary di Hong Kong. Aveva mantenuto sempre un legame affettivo speciale con il suo luogo natale, anche se non aveva potuto mantenere contatti diretti fino a quando non divenne vescovo di Hong Kong nel 1975”.
 

Nel 1985 ricevette dalle autorità Pechino l’invito a visitare la sua terra natale: fu il primo di tre storici viaggi nella Repubblica popolare cinese che compì nel 1985, nel 1986 e nel 1994. E già all’inizio degli anni Ottanta a Hong Kong aveva dato vita all’Holy Spirit Center proprio per il sostegno alla Chiesa in Cina. “ECCLESIA IN ASIA” È LA NEWSLETTER DI ASIANEWS DEDICATA ALLA VITA DELLE CHIESE DELL’ASIA VUOI RICEVERLA OGNI DOMENICA SULLA TUA MAIL? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER A QUESTO LINK

Fonte : Asia