Drammatica fine di un match di wrestling: le convulsioni dell’avversario sono vere, non lo capisce

1 Ottobre 2022

Nel wrestling finzione e realtà sono indistinguibili, al punto che anche uno dei protagonisti può non capire che il suo avversario ha davvero gravi problemi: dramma sul ring, immagini impressionanti.

22 CONDIVISIONI

Il wrestling, si sa, è una combinazione di figure di lotta lungamente provate in allenamento e inserite nel contesto di una ‘sceneggiatura’ che trasforma ogni singolo incontro in qualcosa di più di un semplice combattimento. C’è una storia che scorre parallelamente alle mosse dei lottatori sul ring, spesso preceduta e seguita da altri capitoli collocati in altri match.

La complicità tra i lottatori e gli allenamenti ripetuti fanno sì che tutto scorra liscio, difficilmente non ci si accorge che qualcosa sta uscendo fuori dai binari tracciati a tavolino. Eppure può succedere che un wrestler non capisca che il suo avversario abbia gravi problemi – assolutamente reali – e si abbatta su di lui, salvo poi realizzare il dramma in atto negli istanti successivi, quando l’arbitro chiama disperatamente i soccorsi. La scena è accaduta qualche ora fa nell’Arena Mexico, palazzetto dello sport di Città del Messico con capienza di quasi 20mila posti che è adibita principalmente a teatro di incontri di wrestling.

Il 30enne lottatore messicano Dulce Gardenia

Era in corso la ‘ Noche de Campeones’, quando durante un combattimento tra coppie di lottatori, uno degli atleti, Dulce Gardenia, è stato colto da convulsioni dopo essere stato fatto volare sul ring da uno dei sostegni d’angolo. Era la combo finale scritta per il match, uno dei più emozionanti della serata: contemporaneamente dall’altro angolo veniva lanciato l’altro lottatore della coppia perdente ed entrambi venivano poi schienati mentre l’arbitro effettuava il conteggio d’ordinanza. Ma prima ancora che fosse schienato da Ángel de Oro, Dulce Gardenia già era in preda alle convulsioni, senza che nessuno se ne accorgesse.

Leggi anche

Volti tumefatti e lottatori irriconoscibili, la MMA è scioccata: è l’incontro più violento di sempre

[embedded content]

Del resto quei movimenti di gambe e braccia potevano benissimo essere parte del ruolo interpretato in quel momento dal lottatore. Invece, drammaticamente, non era così. L’arbitro è stato il primo a capire cosa stava accadendo e ha subito chiamato i soccorsi, mentre la coppia vincitrice interrompeva i festeggiamenti e il gelo calava sull’arena. L’assistenza sul ring non è durata tanto, si è preferito mettere quanto prima su una barella lo sfortunato wrestler e portarlo velocemente in ospedale. Al momento non si conoscono le condizioni di Dulce Gardenia, nome d’arte del 30enne messicano Javier Márquez Gómez: il suo profilo Instagram, fermo a un giorno fa, è stato inondato di messaggi di incitamento.

22 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage