Avatar: La via dell’acqua, secondo le stime non batterà Top Gun: Maverick al botteghino

Ormai, l’arco di Top Gun: Maverick al botteghino globale si è trasformato quasi in mito. Scalando la classifica dei più grandi incassi della storia, ha continuato a guadagnare milioni anche oltre la decima settimana. Per questa e per altre ragioni, dicono gli algoritmi, rimarrà imbattuto persino da Avatar: La via dell’acqua: i numeri.

Ancor prima di mostrare le incredibili meraviglie del primo sequel di Avatar, che abbiamo visto parzialmente in anteprima accompagnati dalle parole del produttore Jon Landau, James Cameron ha già mostrato i muscoli dopo anni di assenza al botteghino: un settore dove ha sempre messo a segno dei record. Lo ha fatto in anticipo sul 14 dicembre grazie alla redistribuzione del primo Avatar, incoraggiando il rewatch in sala sostenendo che “non vederlo al cinema è come non vederlo affatto”.

Nonostante tutto questo però, i numeri ci dicono – alla luce di diverse variabili – che potrebbe non fare quanto il sequel di Top Gun. Lo riporta Variety sulla base di calcoli forniti dalla società di analisi Cinelytic, punto di riferimento del settore. L’azienda calcola 650 milioni al botteghino nazionale (ma non offre dati su quello globale). Per fare un confronto, il primo Avatar incassò 772 milioni di dollari negli Stati Uniti. Top Gun invece è ben lontano, in termini di classifica globale (11esimo posto), dal primo ben difeso da Avatar (1,472 contro 2,882 miliardi). Parliamo quindi del doppio, ma al livello statunitense Top Gun ha spopolato oltre ogni immaginazione, diventando uno dei più grandi incassi USA di sempre con oltre 700 milioni.

Il problema, secondo Cinelytic, starebbe nella distribuzione di Avatar 2 in 3D, mercato meno appetibile della classica sala in cui è arrivato Top Gun. A questo si aggiunge il carisma di Tom Cruise cui è stata legata molta della promozione del film. Ma considerato il divario di soli 50 milioni da colmare, a riempirlo potrebbero essere un fattore impronosticabile da Cineletyc: il passaparola, che è poi quello che ha permesso a Top Gun di sbancare nonostante avesse iniziato la sua corsa al botteghino come un normale blockbuster a medio incasso. A livello globale invece, enorme differenza potrebbe fare il mercato cinese, da sempre affezionato ad Avatar e dove invece Top Gun non ha trovato distribuzione.

Fonte : Everyeye