Mondiali volley femminile, Italia-Olanda: dove vederla in diretta tv e in streaming

Con un record di 4-0 ed appena un set perso, l’Italia chiude con le padrone di casa dell’Olanda la Pool A: quello del Gelredome di Arnheim sarà anche l’ultimo incontro dell’intera prima fase, al termine della quale verranno stilate le classifiche che serviranno a formare i raggruppamenti della fase 2 della competizione. Per essere sicura di arrivare a Rotterdam con il primo posto nel Girone, alla formazione del c.t. Mazzanti basterà conquistare due set, considerando la sconfitta per 3-1 delle “orange” nell’ultima uscita col Belgio e la probabile vittoria delle “Yellow Tigers” domenica a pranzo contro il Camerun, già matematicamente ultimo e fuori dal Mondiale.

Per l’Olanda, c’è già la certezza del passaggio del turno, grazie al tris di affermazioni contro le due formazioni africane e Portorico: più ardua appare invece l’impresa di riuscire a bissare il quarto posto della scorsa edizione (che fa il paio con la medaglia di legno dei Giochi Olimpici di Rio 2016), a seguito della semifinale persa con la Serbia e del match per il bronzo vinto in quattro set dalla Cina. Non è da escludere, nella fila dell’Italia, un ulteriore ricorso al turn-over, già utilizzato da Mazzanti nelle precedenti uscite.

Italia-Olanda, le avversarie delle azzurre

La guida tecnica delle olandesi è affidata ad un nome che evoca ricordi poco gradevoli al comparto maschile azzurro: è Avital Selinger, che pilotò in cabina di regia gli arancioni all’oro olimpico di Atlanta ‘96 sostituendo l’infortunato Blangé, in finale contro l’Italia, e che prosegue la tradizione di famiglia in panchina (il papà Arie era in quell’epoca epoca c.t. ed è stato anche inserito nella Hall of Fame della pallavolo mondiale). Figlia d’arte anche la capitana Anne Buijs – discendente diretta di quel Teun nella rosa ai Giochi di Seul 1988 – ex Monza e Busto Arsizio e punto di forza in posto 4, in diagonale a Daalderop passata in estate dal Novara alle turche del VakifBank Istambul. Riflettori puntati anche sull’opposta Celeste Plak, tornata al volley giocato (nella massima serie giapponese) nell’estate del 2021 dopo un anno sabbatico dalla pallavolo, e dopo aver fatto incetta di trofei in Italia (uno scudetto, tre Coppe Italia, una Supercoppa Italiana ed una Champions tra Bergamo e, soprattutto, Novara); sarà innescata da Britt Bongaerts, alzatrice che nell’attività col club ha chiuso la stagione alla Bartoccini Perugia. Al centro è fissa la new entry di Casalmaggiore, Juliet Lohuis, in coppia con l’altra torre Timmerman protagonista in Bundesliga con lo Stoccarda, che in seconda linea lasciano spazio all’esperto libero Schoot, tornata dodici mesi fa in Eredivisie dopo un decennio in Germania. Chi non è stata ricompresa nello starting six si è comunque ritagliata minutaggio in campo: dal secondo libero Reesink, all’altra diagonale palleggiatore-opposto (Dijkema-Dambrink, spese costantemente per il doppio cambio), passando per le schiacciatrici Savelkoel, Knollema (domiciliata in SuperLega a Firenze) e Jasper oltre all’altro centro Polder.

Italia-Olanda, le formazioni

Italia: 1 Lubian, 3 Gennari, 4 Bonifacio, 5 Malinov, 6 De Gennaro (L), 7 Fersino (L), 8 Orro, 9 C. Bosetti, 10 Chirichella, 11 Danesi, 14 Pietrini, 15 Nwakalor, 17 Sylla (cap.), 18 Egonu. All. Mazzanti

Olanda: 2 Savelkoel, 4 Plak, 5 Knollema, 7 Lohuis, 9 Schoot, 11 Buijs (cap.), 12 Bongaerts, 14 Dijkema, 18 Jasper, 19 Daalderop, 20 Polder, 23 Timmerman, 25 Reesink (L), 26 Dambrink. All. Selinger

Italia-Olanda, dove vedere la partita in tv e streaming

La partita Italia-Olanda, in programma domenica 2 ottobre alle 16, verrà trasmessa in chiaro su Rai 2, ed in streaming sul portale Rai Play. Sarà inoltre visibile sui canali Sky Sport Uno (numero 201 e 239 del satellite, numero 472 e 482 digitale terrestre) e Sky Sport Arena (numero 204 e 242 del satellite), nonché disponibile in streaming su Sky Go e Now Tv. Il match sarà inoltre fruibile per gli abbonati sulla piattaforma Volleyballworld.tv

Fonte : Today