48 Hours in Vegas, Jonathan Majors in trattative per il ruolo di Dennis Rodman

Secondo quanto riporta The Wrap, Jonathan Majors sarebbe in trattative per interpretare l’ex campione NBA Dennis Rodman nel film Lionsgate sulla star dei Chicago Bulls e sul suo leggendario viaggio a Las Vegas, dal titolo 48 Hours in Vegas. Majors è noto per i suoi ruoli nella serie tv HBO Lovecraft Country e nei film Hostiles e Da 5 Bloods.

Il film è basato sulla vera storia del viaggio di Rodman a Las Vegas nel 1998 durante le finali NBA, documentata anche nella popolare serie tv The Last Dance. L’ex star di Lovecraft Country è impegnato in questo periodo sul set Creed 3: secondo il suo allenatore, che ne ha elogiato il talento nell’allenamento per la boxe, Jonathan Majors potrebbe fare il pugile professionista.
Rodman sarà coinvolto attivamente nel progetto di 48 Hours in Vegas come produttore esecutivo insieme a Phil Lord e Chris Miller.

Jordan Vandina si occuperà della sceneggiatura insieme a Lord e Miller. La vacanza di Rodman a Las Vegas è inserita nel terzo episodio di The Last Dance, con il cestista vittima di burnout dopo essersi assunto maggiori responsabilità in squadra in seguito all’infortunio del compagno Scottie Pippen.

“Quando Scottie era fuori, Dennis era un cittadino modello, al punto che stava per impazzire. Quindi, quando Scottie è tornato, Dennis ha voluto prendersi una vacanza” afferma Michael Jordan nella serie. E il film racconterà proprio quelle folli 48 ore di Dennis Rodman, all’epoca fidanzato con Carmen Electra, a Las Vegas.

L’uscita di The Last Dance provocò diverse polemiche, come l’accusa di Pippen a Michael Jordan, il quale non avrebbe mai rispettato il resto della squadra.

Fonte : Everyeye