Conferenza Rittmann, prende il via a Catania l’appuntamento dei vulcanologi italiani

Sessioni orali e poster, selezionati sulla base di una call for sessions lanciata nel 2022 alla comunità vulcanologica che fa capo a Università, Enti di ricerca, Enti pubblici di gestione del territorio e strutture di Protezione Civile. É il programma della quinta edizione della Conferenza Alfred Rittmann, che ha preso il via il 29 settembre fino al 1° ottobre, presso il Monastero di San Nicolò l’Arena di Catania.

L’evento è stato organizzato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) in collaborazione con l’Associazione Italiana di Vulcanologia (AIV), l’Università degli Studi di Catania e l’International Association of Volcanology and Chemistry of the Earth’s Interior (IAVCEI).

Nella tre giorni siciliana il dibattito fra gli esperti copre molteplici tematiche scientifiche di ambito vulcanologico e favorisce un approccio alla discussione altamente multidisciplinare, includendo anche gli aspetti relativi alla comunicazione e divulgazione della cultura vulcanologica in Italia.

Anche il Dipartimento della Protezione Civile partecipa alla Conferenza con interventi di relatori in diverse sessioni scientifiche inerenti la gestione delle emergenze vulcaniche e la mitigazione del rischio nelle aree abitate.

Presentato inoltre dal Dipartimento, un poster realizzato insieme alla Fondazione CIMA con un focus sulle attività di comunicazione del rischio e dell’emergenza per la popolazione durante l’esercitazione di protezione civile che si è svolta a Vulcano (Isole Eolie) nel mese di aprile scorso.

Il programma si concluderà il 2 ottobre con un’escursione post-conferenza nell’area sommitale dell’Etna.

Fonte : Protezione Civile