Giovanni Ciacci al GF Vip: “Mi hanno dato dell’untore perché sieropositivo, mi hanno fatto male”

29 Settembre 2022

Giovanni Ciacci racconta al Grande Fratello Vip il motivo per il quale ha deciso di entrare nella Casa del Gf Vip da sieropositivo: “C’è gente che mi dava dell’untore. Sono messaggi che fanno male”.

1.103 CONDIVISIONI

È stato un racconto toccante quello che Giovanni Ciacci ha affidato alle telecamere del Grande Fratello Vip. Il conduttore e costumista ha deciso di entrare nella Casa per raccontare la sua condizione di sieropositivo e contribuire a combattere lo stigma e il pregiudizio legati alla condizione. “Una volta con la sieropositività si conviveva, adesso si vive. La medicina ha fatto miracoli. Non è una infezione che riguarda solo gli omosessuali, riguarda tutti”, ha dichiarato Giovanni di fronte alle domande del conduttore Alfonso Signorini, “È importante prevenire. Adesso fare il test gratuito è possibile ovunque ed è importante, laddove positivi, rivolgersi agli ospedali. Io ho avuto l’opportunità di curarmi fin dal primo momento. L’importante è portare la viremia a zero. Io potrei fare l’amore con il mio compagno senza preservativo, potrei avere un figlio sano. Potrei tagliarmi, sprizzarvi del sangue addosso e non accadrebbe nulla. Se ho scelto di raccontare questa storia è per abbattere pregiudizio e stigma. La gente pensa si attacchi con un bacio o dividendo il bagno. Alfonso, ho divieto la mia vita in due momenti: prima della tua intervista e dopo la tua intervista. Prima, e ci stavo malissimo, mi arrivavano messaggi in cui mi davano dell’untore. Io non sono un untore, sono un persona che sta bene, si cura e può fare una vita normale. Bisogna combattere il pregiudizio”.

Giovanni Ciacci: “Mi dissero che non lavoravo perché sieropositivo”

Ciacci è anche tornato sul tema della mancanza di lavoro connessa alla sua condizione. Il costumista ha smesso di lavorare per un lungo periodo a causa del pregiudizio nei suoi confronti: “Non saprò mai dove sta la verità. Un mio ex agente mi disse che avevano smesso di farmi lavorare perché sono sieropositivo”.

La sorpresa di Adriana Volpe: “Adesso puoi essere vero”

A fare una sorpresa a Ciacci nella Casa è arrivata Adriana Volpe, ex opinionista del Gf Vip. Di fronte all’amico, la conduttrice si è commossa: “Sono qua per te. Siamo molto legati. Questa estate abbiamo fatto le vacanze insieme e tu avevi mille dubbi. Adesso ti sei esposto di fronte al pubblico e sei rimasto forte e battagliero. Hai dimostrato di avere il coraggio delle tue idee. Questa sera hai detto alla mia generazione, quella che aveva l’idea dell’Hiv legata all’immagine di Freddie Mercury, che non si è contagiosi se ci sono le cure. Ai giovani hai dato un messaggio importante. La nuova generazione non sa nemmeno che cos’è, ed è importante dire che c’è ancora, che bisogna tenere alta la guardia. La cosa principale che ti voglio dire è che hai conquistato la libertà di essere vero”.

Leggi anche

Giovanni Ciacci sieropositivo al GFVip: “Signorini ha mobilitato Pier Silvio Berlusconi per me”

Il professore Andrea Gori interviene al GF Vip

Alfonso, a conclusione dell’intervento di Ciacci, ha chiesto un intervento sul tema al professore Andrea Gori, del policlinico Milano: “La situazione, negli ultimi due anni, vede una importante diminuzione nel numero delle infezioni. Un dato dovuto a una serie di motivi. Dipende anche dall’efficacia delle cure retrovirali che utilizziamo e che rendono possibile azzerare la carica virale e quindi rendere le persone che vivono con Hiv non più contagiose. Questo messaggio deve passare in maniera molto netta. Una persona curata correttamente che non ha replicazione del virus nel sangue non trasmette l’infezione. Può avere una vita di relazione normale”.

1.103 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage