Sciopero aerei 1 ottobre 2022: i voli garantiti Ryanair, Easyjet, Volotea e Vueling

29 Settembre 2022

Nuovo sciopero del trasporto aereo previsto per la giornata di mercoledì 1 ottobre, proclamato dalle sigle sindacali Filt Cgil e Uiltrasporti. Orari, motivazioni, fasce garantite e istruzioni per chiedere il rimborso per voli cancellati.

0 CONDIVISIONI

Foto d’archivio

Un nuovo sciopero del trasporto aereo è stato indetto per la giornata di mercoledì 1 ottobre su iniziativa di Filt Cgil e Uiltrasporti. La manifestazione, come si legge sul portale del Ministero dei Trasporti, riguarderà piloti e assistenti di volo di alcune delle principali compagnie “low cost”, tra cui Ryanair, Easyjet, Volotea e Vueling. In particolare, le compagnie Easyjet, Ryanair, Malta Air, Crewlink e Volotea sciopereranno per 24 ore, mentre Vueling ha annunciato uno stop dalle 13.00 alle 17.00.

Le motivazioni dello sciopero degli aerei di sabato 1 ottobre 2022

“In Easyjet i lavoratori continuano a protestare contro la compressione dei diritti, contro la mancanza di solidità operativa e il totale degrado delle relazioni industriali. In Volotea l’azione sindacale continua contro l’atteggiamento aziendale che lede i diritti dei lavoratori e il mancato adeguamento delle retribuzioni minime secondo quanto previsto dall’articolo 203 del decreto concorrenza”, si legge nel comunicato stampa in merito allo sciopero diffuso dalle associazioni sindacali.

“Nel corso della giornata di sabato – conclude la Uiltrasporti – saranno organizzati presidi delle lavoratrici e dei lavoratori delle due compagnie negli aeroporti di Napoli dalle ore 14 alle ore 17, di Venezia e Milano Malpensa dalle ore 10 alle ore 14”.

Leggi anche

Oroscopo del 1 settembre 2022

Sciopero Ryanair, Easyjet, Volotea e Vueling: i voli garantiti sabato 1 ottobre

Come rende noto l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC), in base alla legge 146/1990 oltre ai voli di Stato, militari, emergenza, sanitari, umanitari e di soccorso saranno garantiti:  tutti i voli  (inclusi i charter) in partenza nelle fasce orarie 7.00-10.00 e 18.00-21.00; tutti i voli charter da/per le isole regolarmente autorizzati o notificati anteriormente alla data di proclamazione dello sciopero; i voli di collegamento con isole con unica frequenza giornaliera elencati nel comunicato stampa di Enac.

Come richiedere il rimborso per cancellazione o ritardo dei voli

I viaggiatori danneggiati dall’iniziativa di sciopero potranno richiedere il rimborso in caso di cancellazione o ritardo del volo oltre le tre ore. Nello specifico, sono previste compensazioni che vanno da un minimo di 250 euro a un massimo di 600 a seconda della distanza di percorrenza del volo.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage