L’intramontabile storia di Sissi, su Netflix, funziona (ancora una volta)

Netflix ha deciso di puntare ancora una volta su una delle storie più rappresentate a livello seriale e cinematografico, quello della Principessa Sissi. Lo ha fatto proponendone un nuovo racconto dal titolo L’imperatrice, una versione moderna, ma sempre classica, di una delle storie più iconiche di sempre, quella di una ragazza che, per sbaglio, finisce alla corte d’Austria. La trama la conosciamo a memoria ormai, però, c’è qualcosa in quel personaggio, in quel suo carattere ribelle, compassionevole, sbarazzino che ci fa venire voglia di guardare, ancora una volta, la sua storia sul piccolo schermo. L’imperatrice è una serie tedesca che dà al personaggio di Sissi il volto di Devrim Lingnau e, in sei episodi, ci regala una nuova finestra sul mondo di una delle donne più affascinanti della storia. Personaggio scomodo, finito a corte quasi per caso, era sua sorella, infatti, che era stata eletta come futura moglie dell’imperatore. Conosceva l’etichetta, era calma, educata, con i capelli sempre in ordine ma, come spesso accade nella vita, l’imperatore Franz si innamora non della ragazza perfetta ma di quella imperfetta che amava andare a cavallo e scrivere poesie. Così, una ragazza “di strada” arriva a corte ed è costretta a fare inchini, rispettare le regole e vestirsi con abiti che non la fanno neanche respirare. In più? Il suo ruolo è quello di portare un erede in famiglia e niente più.

Quella di Sissi è una storia che non ci stanca mai, forse perché ogni donna può in qualche modo sentirsi affine a quel personaggio irriverente che, per amore, è finito in un mondo che non le apparteneva e che alla fine ha cercato di fareproprio, a modo suo. Una storia bella e tragica allo stesso tempo, un amore forte ma destinato a portare la rovina nella vita di una ragazzina che sognava la libertà. 

L’imperatrice è una serie semplice, una versione drammatica di Bridgerton che non sorprende particolarmente ma fa compagnia. Nessuno sconvolgimento, nessuna novità, tutto già noto che scorre così come deve ma per certi versi questa “prevedibilità” è anche un piacevole conforto che fa venire voglia di tuffarsi, nel passato, ed entrare almeno per qualche ora del proprio tempo, ancora una volta nelle stanza della corte d’Austria e sognare insieme a Sissi e Franz. 

Voto: 6

Fonte : Today