Paolo Sorrentino a teatro regista degli spettacoli di Mattia Torre: prove aperte sold out

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Nel giro di poche ore è stato registrato il tutto esaurito per 6 pezzi facili, sei atti unici il cui autore è il compianto Mattia Torre (prematuramente scomparso tre anni fa), e il cui regista è il famoso Paolo Sorrentino. Quest’ultimo ha invitato il pubblico ad assistere in teatro nei giorni delle prove, prove di un progetto che andrà in onda a novembre su Rai 3.
Immediatamente il Teatro Ambra Jovinelli di Roma (che accoglie le prove e lo spettacolo, che verrà trasmesso in TV) ha registrato il sold out.
Le suddette prove sono state chiamate con il titolo generico e complessivo di 6 pezzi facili, un ciclo di sei serate in cui verrà provato lo spettacolo, dal 25 settembre al 4 ottobre a Roma presso il Teatro Ambra Jovinelli.

Il risultato di quelle prove sarà una regia televisiva di Sorrentino, che curerà le messinscene firmate da Mattia Torre avvalendosi del cast originale degli spettacoli andati scena anni fa.

Si tratterà di sei serate che verranno riprese dalle telecamere, dirette appunto da Paolo Sorrentino. Queste sei occasioni di partecipare al progetto sono state pubblicizzate sui social network della società che produce lo spettacolo, ossia Cinema America (chiaramente d’accordo con lo stesso Paolo Sorrentino, il quale pare abbia proposto proprio in prima persona di ospitare del pubblico in sala durante le prove). Ogni singola serata coinvolgerà 500 spettatori a replica.
Come stato annunciato da Cinema America, gli allestimenti saranno riproposti con un’enorme cura, rispettando pedissequamente quelli ideati e realizzati da Mattia Torre.

Le sei serate

Il giorno dopo toccherà a In mezzo al mare con Valerio Aprea in scena (anch’egli protagonista dello spettacolo originale, come tutti gli altri partecipanti di questo ciclo).
Il 27 settembre toccherà a Gola, sempre con Valerio Aprea; il 29 ci sarà Perfetta con Geppi Cucciari; il 3 ottobre 456 con Giordano Agrusta, Massimo De Lorenzo, Carlo De Ruggieri e Cristina Pellegrino.
A chiudere il ciclo sarà Qui e ora, atteso per 4 ottobre e di nuovo con Valerio Aprea (stavolta assieme a Paolo Calabresi).

Mattia Torre aveva portato in scena In mezzo al mare nel 2003, Migliore nel 2005, Gola nel 2006, 456 nel 2011, Qui e ora nel 2013 e Perfetta nel 2018.

“Scrittore di letteratura, e per la scena, per il cinema e per la tv, ha intercettato la comicità e le violenze, le nevrosi e le ignoranze, e le imperfezioni, le precarietà, il ridicolo, i valori nascosti e non, e le paure e i tessuti umani della nostra non facile società. Motivo per cui tutti gli erano, gli sono, e gli saranno sempre grati”, scrive Rodolfo di Giammarco in un articolo appena apparso sul quotidiano la Repubblica.

Fonte : Sky Tg24