Addio reti wireless da incubo: come e dove trovare il ripetitore wifi perfetto per le tue esigenze

Se la rete wireless di casa funziona da incubo, la soluzione può essere più economica e semplice del previsto: un ripetitore wifi ben posizionato nell’abitazione che amplifica il segnale di rete originato dal router in tutte le stanze più importanti della casa. Purtroppo le potenzialità di questi piccoli gadget vengono sottovalutate da chi ha meno dimestichezza con la tecnologia — o perché in molti non ne conoscono l’esatta funzione, o perché non è sempre facile trovare i modelli più efficaci e facili da configurare.

Come funziona un ripetitore wifi

Il nome di questi dispositivi ne suggerisce in gran parte il funzionamento. Un ripetitore wifi, o range extender, è composto principalmente da un’antenna che capta i segnali circostanti per poi ritrasmetterli identici al massimo della sua potenza.

Se il computer o la console sono troppo lontani dal router, rischiano di riceverne il segnale wifi talmente male da perdersi pacchetti di dati importanti per la navigazione. La conseguenza sono disagi nei giochi online, rallentamenti nel caricamento delle pagine web e rotelle che si caricano all’infinito durante la visione di contenuti in streaming.

Se invece tra i dispositivi e il router c’è un ripetitore wifi, quest’ultimo si occupa di raccogliere il segnale a metà strada — quando ancora non è troppo debole per essere interpretato — e di ridiffonderlo anche a distanze normalmente impossibili da coprire solo da router e apparecchi collegati. Il risultato è anche una migliore connettività tra i dispositivi di casa o dell’ufficio.

Le funzionalità extra

Oltre a questa possibilità, alcuni modelli di ripetitore o amplificatore wifi offrono altre modalità d’uso interessanti.

  • I ripetitori con funzione di access point sono provvisti di una porta ethernet per accogliere la connessione cablata dal router, e creare così dal nulla una rete wifi o wlan anche dove non c’era.
  • In modalità bridge questi dispositivi creano un vero e proprio ponte senza fili per collegare due prodotti che normalmente comunicano via cavo ethernet ma non possono essere collegati direttamente — come una stampante e un computer in due stanze diverse della casa.

Le caratteristiche da ricercare

Più compatti di un router e più semplici da posizionare in casa, questi gadget non sono tutti uguali. Alcuni sono più adatti per grandi appartamenti, altri più economici bastano per metrature più modeste. Alcuni garantiscono velocità di connessione più veloci, altri rischiano di lavorare più lentamente del router creando un collo di bottiglia. La soluzione per non incappare in un acquisto sbagliato è conoscere in anticipo alcune delle specifiche chiave che contraddistinguono i ripetitori wifi.

Fonte : Wired