PROCULTHER-NET: al via il primo seminario dedicato al progetto

Nelle prime fasi del seminario sono stati definiti obiettivi, struttura e contenuti da promuovere all’interno della comunità tematica specializzata nella protezione del patrimonio culturale a rischio che sarà istituita nell’ambito della EU Civil Protection Knowledge Network. Con l’occasione, sono stati presentati anche i risultati del questionario lanciato nel mese di giugno allo scopo di raccogliere importanti informazioni dagli stakeholder interessati al progetto e organizzare le attività progettuali alla luce degli interessi emersi.

Durante la riunione sono stati esaminati i risultati del questionario e – in base ai criteri di prevenzione, preparazione e risposta – la rilevanza di alcuni temi-chiave per la definizione dei contenuti del progetto: quadro normativo di riferimento, strumenti digitali a disposizione, risorse per la protezione dei beni del patrimonio culturale e livello di formazione del personale specializzato. I risultati serviranno per migliorare strategie e strumenti di cooperazione tra i Paesi partecipanti.
 

Preservare il patrimonio culturale, sinonimo di identità e storia di ogni comunità. Questo il tema centrale del secondo giorno dei lavori, durante il quale è stata ribadita l’importanza della condivisione delle buone pratiche tra i Paesi che partecipano al progetto.
Dal dibattito è emersa anche la necessità di ampliare la platea dei destinatari, promuovendo la partecipazione di strutture nazionali competenti, centri di eccellenza, ricercatori e Università.
In chiusura, i partecipanti si sono confrontati nell’elaborazione dell’Accordo di Consorzio, il documento che regolerà i rapporti tra i partner e definirà i rispettivi ruoli fino alla fine del progetto.
 

Fonte : Protezione Civile