Guardiani della Galassia, James Gunn: “Drax non è un personaggio banale”

Qualche giorno e sarà passato esattamente un anno dall’annuncio che Dave Bautista fece per dire addio al suo Drax in Guardiani della Galassia. Vedremo comunque l’attore nei panni del Distruttore un’ ultima volta nel terzo film della saga Marvel, ma c’è chi ancora non ha digerito appieno il suo personaggio.

James Gunn deve difendere il suo Drax. Troppa semplicità d’animo e con una visione del mondo eccessivamente letterale, così viene descritto il personaggio interpretato per la prima volta da Dave Bautista nel 2014 e che il regista ha definito in tutt’altro modo.

Ad un commento lasciato sul web: “Avesse un accenno di profondità al di fuori dell’essere un meme ambulante!“, Gunn ha prontamente ribattuto, con annessa foto che metteva in luce il profondo dolore di Drax per la morte della figlia, con un secco e deciso: “Datemi tregua, Drax è più di quanto sembri“. Tutt’altro che banale e monocorde, il Distruttore è un personaggio caratterizzato nel migliore dei modi e che ben si sposa con l’umorismo tipico del mondo Marvel che, si sa, spesso cela dolori e traumi profondi dei vari protagonisti.

Il terzo e conclusivo capitolo di Guardiani della Galassia è stato annunciato per il 2023. Dovremmo aspettare ancora un po’, quindi, per poter ammirare quello che dallo stesso James Gunn è stato definito il miglior film della sua carriera…finora.

Fonte : Everyeye