La barca affonda: sopravvive 11 giorni dentro un freezer alla deriva

Ha trascorso undici giorni dentro un congelatore alla deriva nel bel mezzo dell’Atlantico, riuscendo a sopravvivere dopo l’affondamento della sua imbarcazione. Il protagonista di questa incredibile storia è Romualdo Macedo Rodrigues, un pescatore brasiliano che si è trovato da solo e in balìa delle onde dopo che la barca su cui si trovava era affondata. 

L’uomo è stato tratto in salvo da alcuni marinai, che avevano avvistato uno strano apparecchio galleggiante in pieno oceano, nelle vicinanze del Suriname. Il naufrago, indebolito dal lungo viaggio in mare, è rimasto agli arresti per 16 giorni a Paramaribo, capitale del Suriname, perché privo di documenti. Intervistato da un’emittente brasiliana, il pescatore ha raccontato di aver avuto l’idea di arrampicarsi sul freezer dopo aver visto la sua barca iniziare ad affondare.

L’uomo aveva lasciato il porto di Oiapoque, nello Stato brasiliano di Amapà, per trascorrere tre giorni di pesca, ma la sua barca non era in perfette condizioni. Con l’apertura di alcune crepe l’acqua ha iniziato ad entrare: “Ho subito cominciato ad asciugare, ma il giorno dopo non c’era via d’uscita ed è affondata – ha raccontato il sopravvissuto – mi era rimasto solo il congelatore, dopo aver capito che galleggiava ho deciso di utilizzarlo come imbarcazione”.

Fonte : Today