I film al cinema a settembre 2022, da Dante a Le buone stelle

La concomitanza del Festival di Venezia porta molti titoli interessanti, in concorso o presentati alla kermesse lagunare, nelle sale italiane e da mesi non si vedeva una proposta così ricca nel palinsesto delle uscite. A settembre infatti arrivano titoli davvero per tutti i gusti e tutte le età, capaci di spaziare tra i generi e con un occhio alle produzioni autoriali.

Tolto il film d’animazione DC League of Super-Pets, con dei supereroi canini intenti a salvare quelli umani, abbiamo scelto di concentrarci su opere di grandi autori, da Oriente a Occidente, nella speranza che non passino inosservate al grande pubblico. Da Hirozaku Koreeda a Pupi Avati, da Patrice Leconte a Gianni Amelio, e poi Koji Fukada e il fulminante esordio del coreano Kim Yong-hoon, per uno sguardo a tutto tondo sul cinema internazionale contemporaneo. Ma come potete vedere nel paragrafo riassuntivo, non mancano altri titoli più prettamente di genere, per trenta giorni ad alto tasso di emozioni cinefile.

DC League of Super-Pets (1 settembre)

In DC League of Super-Pets, gli inseparabili migliori amici Krypto Superdog e Superman condividono gli stessi superpoteri e combattono fianco a fianco il crimine nella città di Metropolis. Quando Superman e il resto della Justice League vengono rapiti, Krypto deve convincere un improvvisato gruppo di animali domestici composto da Asso il Bat-Segugio, MP la panciuta maialina, Merton la tartaruga e Chip lo scoiattolo, a gestire i loro poteri appena scoperti ed aiutarlo a salvare i supereroi.

Jared Stern, esperto sceneggiatore e consulente per i film LEGO, debutta alla regia di un film d’animazione. La sceneggiatura, scritta dallo stesso Stern insieme al suo collaboratore di lunga data John Whittington, è basata sui personaggi DC e Superman, creato da Jerry Siegel e Joe Shuster. Lillo e Maccio Capatonda daranno le voci ai due protagonisti nella versione italiana.

Il signore delle formiche (8 settembre)

Alla fine degli anni 60 si celebrò a Roma un processo che fece scalpore. Il drammaturgo e poeta Aldo Braibanti fu condannato a nove anni di reclusione con l’accusa di plagio, cioè di aver sottomesso alla sua volontà, in senso fisico e psicologico, un suo studente e amico da poco maggiorenne. Il ragazzo, per volere della famiglia, venne rinchiuso in un ospedale psichiatrico e sottoposto a una serie di devastanti elettroshock, perché guarisse da quell’influsso considerato allora come “diabolico”. Alcuni anni dopo, il reato di plagio venne cancellato dal codice penale. Ma in realtà era servito per mettere sotto accusa i diversi di ogni genere, i fuorilegge della norma.

Prendendo spunto da fatti realmente accaduti, il film di Gianni Amelio, con protagonisti Luigi Lo Cascio ed Elio Germano, racconta una storia a più voci, dove, accanto all’imputato, prendono corpo i famigliari e gli amici, gli accusatori e i sostenitori, e un’opinione pubblica per lo più distratta o indifferente. Solo un giornalista s’impegna a ricostruire la verità, affrontando sospetti e censure.

Love Life (9 settembre)

Il nuovo film di Koji Fukada, Love Life, sarà presentato in concorso alla 79esima Mostra del Cinema di Venezia. Considerato uno dei maggiori autori del cinema giapponese contemporaneo e già premiato a Cannes per lo straordinario Harmonium (2016), Fukada firma un nuovo, eccezionale ritratto femminile, una riflessione sull’imprevedibilità della vita che appassiona e commuove. Protagonista del film è Taeko (Fumino Kimura), la cui vita scorre tranquilla accanto al marito e al figlioletto Keita, finché un evento drammatico segna il ritorno del padre biologico del bambino, di cui la donna non aveva notizie da anni…

La storia del film prende ispirazione dall’omonima canzone di Akiko Yano, pubblicata nel 1991 nell’album dallo stesso titolo. La vicenda è una storia di amore e vita che indaga nei meandri di una coppia alle prese con una situazione difficile da affrontare.

Maigret (15 settembre)

Maigret indaga sulla morte di una giovane ragazza. Non c’è niente che la identifichi, nessuno sembra conoscerla o ricordarla. Durante le indagini Maigret incontra una delinquente, che somiglia stranamente alla vittima, e risveglia in lui il ricordo di un’altra scomparsa, più antica e più intima…

Patrice Leconte, maestro del cinema francese contemporaneo, si cimenta con uno degli investigatori più famosi di sempre, il commissario creato dalla penna di George Simenon. Il popolare personaggio, amato da generazioni e generazioni di lettori, è qui interpretato da Gerard Depardieu, in un film che si promette di regalare forti emozioni a tema e colpi di scena agli amanti del genere giallo e poliziesco.

Nido di vipere (15 settembre)

Un umile inserviente, costretto a prendersi cura della madre malata, trova una grande borsa piena di soldi in un armadietto della sauna dove lavora. Ignora però che dietro alla borsa si nasconde un intreccio di storie di spietati malviventi: un doganiere indebitato, un feroce strozzino, un’astuta truffatrice, una giovane escort con un marito violento e un immigrato illegale si danno la caccia nel tentativo di mettere le mani sul denaro. Tra omicidi, tradimenti, colpi di fortuna e sfortuna i loro destini beffardi s’incrociano, cacciandoli in guai sempre più profondi, in un disperato gioco senza esclusione di colpi.

Come potete leggere nella nostra recensione di Beast Clawing at Straws, ci troviamo davanti a un thriller coreano ricco di pathos, che parte da una struttura a incastro inizialmente ostica per poi formare un puzzle avvincente e appagante. In una serie di colpi di scena che fanno collimare con astuzia le tre storyline principali, tensione, violenza e un sano black humor convivono armoniosamente e il numeroso gruppo di figure coinvolte riesce a trovare la propria strada all’interno di un racconto corale ricco di sfumature e intuizioni.

Le buone stelle – Broker (22 settembre)

Un autoproclamatosi “broker di buone azioni” trova una famiglia adottiva ad un neonato che è stato abbandonato, ma lui e il suo socio vengono contattati dalla ragazza madre del bambino: si è pentita della sua scelta, e con sé adesso ha da due agenti di polizia.

Il film, premiato all’ultimo festival di Cannes con la Palma d’oro al suo protagonista Song Kang-ho, vede il maestro giapponese Hirozaku Koreeeda per la prima volta alle prese con una produzione coreana, con le riprese che hanno avuto luogo interamente in Corea e con un cast totalmente autoctono. Le buone stelle è una toccante commedia familiare on the road dal sapore agrodolce, il cui cast, oltre alla star Song Kang-ho, include anche Bae Doona (Cloud Atlas, The Host), Gang Dong-won (Peninsula, The Priests) e l’artista IU alias Lee Ji-eun.

Dante (29 settembre)

Dante muore in esilio a Ravenna nel 1321. Settembre 1350. Giovanni Boccaccio viene incaricato di portare dieci fiorini d’oro come risarcimento simbolico a Suor Beatrice, figlia di Dante Alighieri, monaca a Ravenna nel monastero di Santo Stefano degli Ulivi. Nel suo lungo viaggio Boccaccio oltre alla figlia incontrerà chi, negli ultimi anni dell’esilio ravennate, diede riparo e offrì accoglienza al sommo poeta e chi, al contrario, lo respinse e lo mise in fuga.

Ripercorrendo da Firenze a Ravenna una parte di quello che fu il tragitto di Dante, sostando negli stessi conventi, negli stessi borghi, negli stessi castelli, nello spalancarsi delle stesse biblioteche, nelle domande che pone e nelle risposte che ottiene, Boccaccio ricostruisce la vicenda umana di Dante, fino a poterci narrare la sua intera storia. Pupi Avati firma il suo personalissimo omaggio alla figura di Dante Alighieri, adattando il libro da lui stesso scritto L’alta Fantasia, il viaggio di Boccaccio alla scoperta di Dante in uno dei film italiani più attesi della stagione, con Alessandro Sperduti nelle vesti del giovane artista e Sergio Castellitto nei panni di Boccaccio. Potete vedere qui il il trailer Dante.

Tutti gli altri film in sala a settembre 2022

Tra gli altri titoli in uscita a settembre che ci sentiamo da segnalare vi sono il thriller Watcher, con Marika Monroe alle prese con uno spietato serial killer e il poliziesco / noir Vengeance diretto e interpretato da B.J. Novak, rispettivamente in uscita il 7 e il 9 del mese. Il 15 è il turno dell’atteso L’immensità di Crialese con protagonista Penelope Cruz, di un altro film italiano quale il dramma Per niente al mondo e dell’action thriller con Liam Neeson Memory, diretto per l’occasione dallo specialista Martin Campbell.

Il 22 Idris Elba deve vedersela con un leone nel teso survival Beast, giorno in cui arriva nelle sale il secondo film da regista di Olivia Wilde, ovvero Don’t worry darling. I più piccoli potranno invece divertirsi con l’avventura d’animazione Taddeo l’esploratore e la tavola di smeraldo. Un’altra opera animata, di ben altro tono, è quella firmata da Ari Folman con Anna Frank e il diario segreto, in arrivo il 29 come la commedia drammatica di Paolo Virzì Siccità, il giallo all-star Omicidio nel West End e l’horror Smile.

Fonte : Everyeye