Una piattaforma di criptovalute ha accreditato per sbaglio 10 milioni di dollari a una cliente

Una società di cryptovalute ha trasferito per sbaglio 10 milioni di dollari a una cliente, invece che 100 euro. Si tratta di Crypto.com, una piattaforma per lo scambio di valute digitali, famosa anche per aver ingaggiato l’attore Matt Damon per apparire in suo uno spot durante il Super Bowl, la finale del campionato di football americano.

La società ha scoperto l’errore milionario solo dopo sette mesi dal trasferimento del denaro. In base alla ricostruzione della vicenda, riportata da Business Insider, il pagamento sarebbe stato stato effettuato al posto un rimborso di cento dollari, diretto a una cliente australiana. Invece dell’esatto importo dell’operazione, un dipendente distratto di Crypto.com avrebbe inserito il numero del conto a otto cifre della donna di Melbourne, accreditandole quindi più di 10 milioni di dollari.

Individuata la strana perdita, la società ha avviato un’azione legale presso la Corte suprema dello stato di Victoria (di cui Melbourne è la capitale), per congelare sia il conto su cui è arrivato l’accredito, sia gli altri su cui la somma è stata trasferita. Tuttavia nel frattempo la fortunata australiana ha già acquistato una casa da 1,35 milioni di dollari, intestandola alla sorella, e trasferito circa 430mila dollari alla figlia.

La corte australiana ha emesso una sentenza contro l’intestataria della casa, ordinandole di restituire a Crypto.com l’importo usato per l’acquisto dell’abitazione e le varie spese, che si aggirano attorno ai 27mila dollari. Tuttavia la donna, attualmente residente in Malesia, non ha risposto ai solleciti degli avvocati della compagnia o del tribunale. Sia l’azienda che le donne coinvolte nella causa hanno rifiutato di rilasciare commenti alle testate giornalistiche che si sono occupate della questione. 

Fonte : Wired