Busta con proiettile nel municipio VI. Era indirizzata al delegato rifiuti Marco Doria

Una busta con dentro un proiettile da caccia è stata lasciata sulla scrivania dell’usciere al primo piano del municipio Roma VI delle Torri. A trovare la ‘lettera’ – indirizzata al ‘delegato ai rifiuti’ – è stata una delle segretarie dell’ufficio di presidenza di viale Cambellotti. Sul posto, nel pomeriggio di martedì, sono giunti gli agenti di polizia e gli artificieri per bonificare l’intero piano evacuando l’edificio. “Solidarietà a tutto l’ufficio di presidenza del Municipio VI di Roma a cui è stata recapitata una busta con un proiettile: un gesto gravissimo”, ha immediatamente commentato il sindaco Roberto Gualtieri.

Era in corso una riunione di giunta al primo piano dell’edificio e in sala consiglio si stava svolgendo una commissione quando una delle segretarie dell’ufficio di presidenza ha trovato la busta. Ignoti – eludendo le telecamere di ingresso, probabilmente – si sono introdotti all’interno della struttura e approfittando del posto vuoto dell’usciere (attualmente in ferie) hanno lasciato la lettera. Il destinatario è il ‘delegato ai rifiuti’. A ricoprire questo ruolo, come lui stesso ha affermato in un post pubblicato su Facebook, seppur senza nessun incarico assessorile, è Marco Doria.

Già presidente dell’associazione in difesa di ville e parchi storici di Roma, e nominato dall’ex sindaca Virginia Raggi presidente del Tavolo per la riqualificazione dei Parchi e delle Ville Storiche, da qualche mese era in viale Cambellotti a occuparsi di rifiuti. A giugno 2021 Doria aveva trovato una bomba sotto la sua auto. “Dopo quest’ultimo atto intimidatorio rivolto alla mia persona in data odierna, nella giornata di domani 31 Agosto 2022 rassegnerò le dimissioni al Presidente del Municipio VI Nicola Franco.  Dott. Marco Doria Delegato all’ambiente e rifiuti del VI Municipio” è il post pubblicato nella tarda serata di martedì sul suo profilo social.

Il minisindaco Nicola Franco ha spiegato ai nostri taccuini che non sarebbe la prima volta che arrivano proiettili in viale Cambellotti. “Da quando ci siamo insediati stiamo già a tre episodi ma ho evitato per non mitizzare la cosa” ha detto. E ha aggiunto: “Il delegato all’ambiente sarei io… Stiamo facendo un grande lavoro per la lotta all’abbandono illegale dei rifiuti. Culminato con verbali da quasi 50 mila euro e sequestro di mezzi. Non sono questi i metodi che fermeranno il nostro lavoro. Andiamo avanti”.

Fonte : Roma Today