William Friedkin torna alla regia 11 anni dopo Killer Joe: dirigerà Kiefer Sutherland

William Friedkin, acclamato autore della New Hollywood e regista de L’esorcista, Il braccio violento della legge e Vivere e morire a Las Vegas, tornerà alla regia di un lungometraggio con The Caine Mutiny Court-Martial, che avrà per protagonista la star di 24 Kiefer Sutherland.

Il film è un adattamento dell’omonima opera teatrale in due atti scritta da Herman Wouk, a sua volta basata sul romanzo ‘The Caine Mutiny’, scritto dallo stesso autore e vincitore del Premio Pulitzer nel 1951: secondo quanto riportato, la sceneggiatura del film è stata scritta 50 anni fa proprio da Herman Wouk, con Friedkin che ha apportato delle revisioni per aggiornare la storia al mondo di oggi. Rispetto al romanzo, la particolarità dell’opera teatrale è che, in una storia incentrata su un processo per corte marziale, mette il pubblico nella posizione della giuria, poiché lo spettatore rimane a conoscenza solo di ciò che viene detto durante il processo, senza la possibilità di assistere agli eventi che hanno portato il protagonista in tribunale.

Il romanzo di Wouk fu adattato nel film L’ammutinamento del Caine, con protagonista Humphrey Bogart, uscito nel 1954, mentre la versione teatrale fu diretta e interpretata da Charlton Heston sul palcoscenico e successivamente adattata per la tv nel 1988 con la regia di Robert Altman e interpretato da Brad Davis nel ruolo di Queeg. L’ultimo film di Willaim Friedkin è Il diavolo e padre Amorth, un documentario del 2017, mentre per trovare una sua regia sceneggiata bisogna risalire al 2011 con Killer Joe con protagonista Matthew McConaughey.

Ricordiamo che è in sviluppo una trilogia de L esorcista, che servirà da sequel al capolavoro originale di William Friedkin: la regia è affidata a David Gordon Green, che negli ultimi tempi ha realizzato la nuova trilogia di Halloween a sua volta sequel di Halloween di John Carpenter.

Che cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte : Everyeye