Rai, conferme e novità del daytime: arriva Pardo, mistero Fiorello

“Divertire e intrattenere ma sempre informando”. Questo l’obiettivo del daily di casa Rai presentato questa mattina a Roma dalla direttrice Intrattenimento Day Time Simona Sala. Una giornata, quella che si snoda fra le tre Reti da mattina a sera – prima di lasciare spazio al prime time – che offre evasione al pubblico senza dimenticare l’attualità e l’approfondimento. Su Rai 1 lo zoccolo duro – dal veterano ‘L’eredità’ a programmi più giovani ma di grande successo come ‘Oggi è un altro giorno’ – Rai 2 invece si riaccende con nuovi format e volti, provando a costruire un’identità che manca da qualche anno (come ascolti e punti di share). 

Rai 1, le grandi conferme

“Squadra che vince non si cambia” ha detto Mara Venier, tra le prime a intervenire durante la conferenza stampa, che dall’11 settembre torna al timone di Domenica In. Dello stesso avviso la direttrice Simona Sala, che ha riconfermato tutto il ‘vecchio’ palinsesto su Rai 1. Si parte la mattina presto con la striscia del Tg1, spazio nato con l’urgenza della guerra in Ucraina che viene mantenuto, per poi passare a un’informazione dai toni più colloquiali con Unomattina, condotto in solitaria da Massimiliano Ossini che accende i riflettori sui temi che arrivano dal Paese, dal caro bollette alle spese alimentari, ambiente, cultura e territorio. Al via la decima stagione di Storie Italiane, con Eleonora Daniele, dopo di lei torna Antonella Clerici con E’ sempre mezzogiorno. Il pomeriggio spazio ai talk, a partire da Oggi è un altro giorno – alla sua terza stagione – condotto da Serena Bortone, che si è detta “orgogliosa” per l’importante incremento di pubblico registrato in due anni. A raccogliere il testimone Alberto Matano con La vita in diretta, poi è il momento del game show Reazione a Catena, con Marco Liorni, che tira dritto per tutto ottobre fino alla staffetta con Flavio Insinna e L’Eredità. Liorni torna anche il sabato pomeriggio con Italia Sì. La domenica, dopo il salotto di Mara Venier, è il momento di Da noi… A ruota libera!. “Il quarto anno per un programma nato con la voglia di comunicare positività e stimoli nuovi attraverso interviste in stile happening show” ha detto la padrona di casa, Francesca Fialdini, parlando della missione di questa nuova stagione: “Non facciamo interviste ma esploriamo personaggi. Intervistare significa far rispondere mentre noi vogliamo far agir e reagire i nostri ospiti per scoprire cose nuove, imparare da loro, divertirci o emozionarci noi per primi”. Immancabili, il sabato e la domenica, le ‘Linee’ con i loro conduttori riconfermati, da Beppe Convertini a Federico Quaranta, Marcello Masi, Donatella Bianchi con Fabio Gallo, Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi con Lino Zani. Confermata anche la coppia Timperi-Setta a Unomattina In Famiglia, accanto a Ingrid Muccitelli. 

Rai 2, i nuovi format e l’arrivo di Pierluigi Pardo

Aria di novità su Rai 2. A parte alcune riconferme, tra cui Simona Ventura e Paola Perego a Citofonare Rai2 – che hanno annunciato l’arrivo di Antonella Elia come inviata e Valeria Graci in studio -, e Salvo Sottile con Anna Falchi a I Fatti Vostri, il palinsesto pullula di nuovi format. Pierluigi Diaco presenta Bellama’, programma generazionale che lui ha definito “un talent sulla parola”, Mia Ceran conduce invece Nei tuoi panni, “una trasmissione di ascolto” che vede ogni giorno qualcuno mettersi nei panni di un altro (genitori e figli, coppie, famiglie di separati in casa). Confermato il sabato mattina Cook 40 con Alessandro Greco, mentre la domenica è il momento di Ema Stokholma con Happy Family, insieme ai Gemelli di Guidonia, e nel pomeriggio torna Elisa Isoardi con Vorrei dirti che. Un’altra grande novità di casa Rai 2, ma in generale proprio in casa Rai, è Pierluigi Pardo. Simona Sala ha infatti annunciato che si sta per chiudere proprio in questi giorni l’accordo con il giornalista sportivo, a cui verrà affidata la conduzione di un quiz show dal titolo Ti Sembra Normale, in onda il sabato pomeriggio. 

Rai 3, veterani e new entry

Qualche novità anche a Rai 3, a partire da Ribelli, format del sabato pomeriggio condotto da Emma D’Aquino, che racconta le storie di uomini che hanno avuto il coraggio di rompere gli schemi e invertire rotta. Punta di diamante Tv Talk di Massimo Bernardini, che ha lanciato un monito a colleghi e vertici: “Regaliamo un po’ di tempo ai nuovi prodotti prima di tagliarli le gambe. Diamogli il tempo per rodarsi, altrimenti è inutile che poi diciamo che la tv italiana non è innovativa”.

Mistero Fiorello

Sul ritorno di Fiorello al daytime, con un programma tutto suo, è mistero. Se ne parla da tempo e la direttrice Sala non ha risposto “no” alla domanda diretta di una giornalista. “L’azienda ovviamente non direbbe mai di no, saremmo tutti molto felici se lui tornasse” ha detto, guardandosi bene dal non lasciarsi sfuggire altro, o almeno questa è l’impressione che ha dato e che lascia ben sperare chi vorrebbe rivedere presto lo showman in tv. 

Rai, le novità della prossima stagione: ritorni inattesi e new entry

Fonte : Today