Lady in the Lake, la serie con Natalie Portman interrompe le riprese a causa di estorsioni

La serie televisiva di Apple+ con protagonista la diva di Hollywood ha dovuto interrompere la produzione a causa delle minacce di estorsione da parte di alcuni delinquenti di Baltimora. Diverse persone hanno minacciato i produttori e hanno cercato di estorcergli denaro, come ha confermato la polizia di Baltimora (secondo quanto riporta il magazine statunitense Deadline)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

“Lady in the Lake”, la serie televisiva di Apple+ con protagonista Natalie Portman, ha dovuto interrompere la produzione a causa delle minacce di estorsione da parte di alcuni delinquenti di Baltimora.

Diverse persone hanno minacciato i produttori e hanno cercato di estorcergli denaro, afferma la polizia di Baltimora. Lo riporta il magazine statunitense Deadline in un articolo apparso in queste ore, aggiornato con la dichiarazione dello studio che produce la serie, ossia Endeavour Content.
Venerdì 26 agosto è stata temporaneamente interrotta la produzione della serie televisiva.

“Un portavoce del dipartimento di polizia di Baltimora ha detto che la troupe stava girando intorno alle 16:00 nel centro della città quando i produttori sono stati avvicinati da diverse persone. Il gruppo ha affermato che se non avessero interrotto le riprese sarebbero tornati e avrebbero sparato a qualcuno, ha detto la polizia” scrive Bruce Haring su Deadline.  “Tuttavia hanno affermato che non si sarebbero verificate violenze se fossero stati pagati un importo non specificato. I produttori hanno deciso di interrompere le riprese e cercare una nuova location”, continua Haring.

Richiesti 50mila dollari

Lady in the Lake, Moses Ingram prende il posto di Lupita Nyong’o

Il quotidiano locale The Baltimore Banner ha riferito che i delinquenti avrebbero tentato di estorcere 50.000 dollari dalla produzione. I produttori hanno rifiutato di pagare e si sono immediatamente rivolti alle forze dell’ordine.

“Venerdì pomeriggio, sul set di Baltimora della nostra produzione Lady in the Lake, prima dell’arrivo del cast e della troupe, durante l’orario di chiamata, un autista della nostra troupe si è confrontato con due uomini, uno dei quali brandiva una pistola diretta al nostro autista, e poi sono fuggiti dal luogo. Stiamo lavorando con il dipartimento di polizia di Baltimora mentre le indagini sono in corso”, ha detto lo studio che produce la serie, ossia Endeavour Content, in una dichiarazione diramata poche ore fa, durante la sera di domenica 28 agosto.

“La sicurezza (generale) e la sicurezza della nostra troupe, del cast e di tutti coloro che lavorano nelle nostre produzioni sono la nostra massima priorità e siamo grati che nessuno sia rimasto ferito. La produzione riprenderà con l’aumento delle misure di sicurezza in futuro”, prosegue il comunicato ufficiale diffuso da Endeavour Content. “È stato un privilegio girare Lady in the Lake a Baltimora, lavorando con la sua vivace comunità in molte aree”, continua la dichiarazione. “I nostri ringraziamenti e apprezzamenti (vanno) alla città di Baltimora, al sindaco Brandon M. Scott, al Baltimore Film Office, al Maryland Film Office e al dipartimento di polizia di Baltimora per il loro incredibile supporto mentre continuiamo la produzione nella grande città di Baltimora e nelle comunità circostanti”.

La serie “Lady in the Lake”

“Lady in the Lake” è la serie Apple+ che vede come protagonista Natalie Portman. Le riprese dello show negli ultimi mesi si sono svolte a Baltimora.

La serie è basata su un libro dell’ex giornalista e autrice del Baltimore Sun, Laura Lippman. Ha come attore protagonista anche Moses Ingram, nativa di Baltimora, che è apparsa di recente nella serie Obi-Wan Kenobi. Ingram ha preso il posto di Lupita Nyong’o, che aveva abbandonato il progetto a causa dei troppi impegni di lavoro.

“Lady in the Lake” si svolge nella Baltimora degli anni ’60 e racconta di un omicidio irrisolto che spingerà una casalinga e madre a reinventarsi come giornalista investigativa.
“Questo la mette in rotta di collisione con una donna che lavora sodo che si destreggia tra maternità, molti lavori e un impegno appassionato per portare avanti l’agenda progressista nera di Baltimora” scrive  Bruce Haring su Deadline, riportando una descrizione della produzione.

Fonte : Sky Tg24