Oscar 2023, il nuovo CEO dell’Academy assicura:”Rispetto e reverenza per il cinema”

In attesa di presiedere la prossima riunione con tutti i membri dell’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences, il nuovo CEO Bill Kramer ha incontrato la stampa di Hollywood per parlare di alcuni temi sul futuro degli Oscar, soprattutto dopo la vergognosa aggressione di Will Smith a Chris Rock sul palco dell’ultima edizione.

Prima di partire per un viaggio che toccherà i principali festival cinematografici autunnali, da Telluride a Venezia, da Toronto a Londra, Kramer ha aggiornato sui lavori in corso.

“Abbiamo parlato con ABC sin dal momento in cui ho iniziato a capire come sarebbe stato lo show, e presto ci saranno alcuni annunci ma abbiamo avuto conversazioni incredibilmente produttive” ha confessato Kramer.
Il CEO ha parlato della volontà di avere produttori con esperienza:“Per noi è molto importante” e ha sottolineato il ritorno alla versione con un solo conduttore:”Un conduttore è importante per noi, ci impegniamo per questo e ci stiamo già rivolgendo verso dei partner chiave”.

Un passaggio importante riguarda tutte le categorie premiate live durante la serata:“Vogliamo vedere tutte le categorie equamente riconosciute nello show. Questo è il nostro obiettivo. Ci sono molti modi per farlo e stiamo lavorando con ABC per riuscirci”.
La brutta vicenda Smith-Rock è il passato:“Vogliamo guardare avanti, è il nostro 95° anniversario, vogliamo tornare ad uno show che abbia rispetto e reverenza per il cinema e i 95 anni degli Oscar. È il momento di riflettere sui nostri membri, su tutte le aree e sul nostro settore in evoluzione, sui nostri fan”. Energia ed emozione per attrarre il pubblico ad una cerimonia che negli ultimi anni ha allontanato lo spettatore e rispetto per l’evento più importante nella tradizione dei premi cinematografici.

Su Everyeye trovate i nomi dei 397 artisti invitati a far parte di Academy nel 2022.

Fonte : Everyeye