La bambina di 8 mesi rapita dal padre: ritrovata a 1.100 chilometri da casa

Rapisce la figlia che non aveva mai conosciuto, la porta con sé in Montenegro ma viene fermato dalla polizia: la piccola è tornata finalmente tra le braccia della giovane madre. È l’epilogo della vicenda denunciata circa un mese fa da una ragazza di 24 anni, di nazionalità slovena ma da qualche tempo domiciliata a Montichiari, in provincia di Brescia, dove abita anche la madre. La ragazza aveva riferito di aver lasciato la bimba, di appena otto mesi, all’ex compagno (e padre) di 28 anni, anche lui sloveno: quest’ultimo le avrebbe detto di volerla portare in piscina a Verona, ma sarebbe invece fuggito fino in Montenegro.

Una volta raggiunta la cittadina di Bar, dove la coppia avrebbe abitato fino allo scorso anno, avrebbe allora ricontattato la 24enne dicendole di avere la bambina con sé. I carabinieri della compagnia di Desenzano si sono attivati nelle ricerche in collaborazione con le autorità locali. Il padre rapitore sarebbe stato allora effettivamente individuato a Bar, a più di 1.100 km da Montichiari, fermato dalla polizia e portato in tribunale.

I giudici hanno deliberato di riaffidare la piccola alla madre, che l’ha potuta finalmente riabbracciare.
 

Fonte : Today