Ready Player One, perché il casting di Tye Sheridan fece infuriare tanti giovani attori?

Ready Player One ha fatto divertire milioni di spettatori grazie a quell’incredibile sfilata di riferimenti a film, videogiochi e serie cult che, gestiti dalla sapiente mano di Steven Spielberg, hanno fatto la gioia dei nerd di tutto il mondo. Non tutti, però, sono a conoscenza delle polemiche che hanno accompagnato la nascita del film.

Già, perché all’epoca della scelta di Tye Sheridan per il ruolo del protagonista (a proposito: l’attore stesso parlò del sequel di Ready Player One qualche tempo fa) un’orda di giovani attori si scagliò contro la produzione, colpevole di aver optato per la star di The Tree of Life e X-Men: Apocalisse. Ma cosa c’era dietro questa rabbia?

La furia degli attori in questione nasce, in effetti, da quello che fu probabilmente un equivoco dovuto a un annuncio sul noto sito di casting Cast It Talent: all’epoca dell’inizio dei lavori sul film, infatti, il sito in questione parlò di uno Spielberg alla ricerca di giovani talenti sconosciuti per il ruolo di Wade Watts, accendendo ovviamente la speranza di tanti giovani attori in rampa di lancio.

Potete immaginare la delusione di questi ultimi, a questo punto, quando fu annunciato il nome di un Tye Sheridan sì giovane, ma tutt’altro che sconosciuto! Insomma, meglio fare più attenzione agli annunci la prossima volta, non trovate? Speriamo che produzioni e siti specializzati abbiano imparato la lezione.

Fonte : Everyeye