Bullet train non sfonda, il box office USA soffre il peggior week-end dell’estate 2022

Bullet Train è arrivato al cinema ma neanche Brad Pitt ha potuto evitare il tracollo del box office nell’ultimo week-end di agosto, che passerà agli annali come il peggiore di tutta l’estate 2022.

Il primo posto della classifica nazionale, infatti, è stato conquistato dall’horror The Invitation della Sony Pictures, al quale sono basati un punteggio C su CinemaScore e appena 7 milioni di dollari dalle 3,114 sale cinematografiche in cui è stato proiettato per superare tutti gli altri titoli in programmazione. In totale, il box office USA ha incassato appena 53 milioni in questo fine settimana, che gli analisti hanno già bollato come il peggiore degli ultimi mesi.

Colpa della pessima programmazione, che non è stata in grado di fornire titoli in grado di portare le persone al cinema: al secondo posto della classifica infatti troviamo Bullet Train con Brad Pitt, che negli USA è uscito quasi un mese fa (il 5 agosto), mentre Top Gun: Maverick è ancora al quarto posto nonostante sia già disponibile on demand, il che la dice lunga sulla performance al botteghino degli altri film in cartellone. Beast con Idris Elba della Universal è secondo, ma anche in questo caso non si tratta di una novità (negli USA è uscito la settimana scorsa) mentre ha deluso 3000 Years of Longing di George Miller, sempre con Idris Elba, che ha esordito con appena 2,8 milioni di dollari.

Insomma, l’avvertimento è chiaro: per permettere alla sale di competere con le offerte dei servizi streaming, c’è bisogno di film che spingano le persone a recarsi al cinema. E stavolta la scusa del covid non basta.

A questo proposito, sapete che Disney Plus ha rimosso Avatar dal catalogo in vista del ritorno al cinema del film di James Cameron in versione 4K?

Fonte : Everyeye