Il misterioso labiale tra Mancini e Nedved, pizzicati su Bremer: “Lo so, lo so”

27 Agosto 2022

Nel corso di Juventus-Roma, breve dialogo in tribuna allo Stadium tra Mancini e Nedved. I due, inquadrati dalle telecamere, parlavano di Bremer.

192 CONDIVISIONI

Nel consueto giro d’Italia degli stadi, Roberto Mancini ha fatto tappa all’Allianz Stadium per assistere a Juventus-Roma, match clou della terza giornata del campionato di Serie A. Tanti i giocatori nel giro della Nazionale da monitorare in vista della prossima tornata di impegni internazionali, in programma a metà settembre per la Nations League: da colonne come Pellegrini e Locatelli a possibili nuovi innesti come Miretti, da visionare con attenzione. Nel corso della visita del ct azzurro, in chiave Italia è balzato alle cronache anche un nome a sorpresa: quello di Gleison Bremer.

Il difensore brasiliano della Juventus non è una novità assoluta per la Nazionale azzurra. La sua particolare situazione personale lo rende, ad oggi, un nome spendibile per il futuro degli azzurri. Bremer ad oggi non è mai stato convocato dal Brasile, quasi snobbato da Tite che va avanti per la sua strada con gerarchie da tempo consolidate nella difesa verdeoro. E qui entra in gioco l’Italia.

Bremer in azione durante Juventus–Roma

La moglie del calciatore ha avviato le pratiche per l’ottenimento della cittadinanza italiana, grazie ad alcuni antenati veneti. Non appena l’iter burocratico si chiuderà, toccherà a Bremer fare lo stesso passo. Una volta ottenuto il passaporto italiano, diventerà arruolabile per gli azzurri a partire dal 2023, quando sarà da cinque anni nel nostro paese. A patto che il Brasile continui ad ignorarlo: una sola presenza in verdeoro lo renderebbe off limits.

Leggi anche

La Juve si sgretola falcidiata dagli infortuni: quello di Allegri sarà un piano B inevitabile

Ecco dunque che Mancini segue con attenzione la sua vicenda. Lo stesso diretto interessato, d’altronde, non ha chiuso le porte a priori alla possibilità di giocare per la nostra Nazionale: “Mia moglie ha antenati in Italia e sarà naturalizzata – ha spiegato alcune settimane fa –. A quel punto lo diventerò anche io. Sogno ancora di essere convocato dal Brasile, ma in Italia ho fatto una carriera importante e c’è una possibilità”. Quella possibilità che potrebbe essere stata oggetto di discussione tra Mancini e Pavel Nedved nel corso di Juventus-Roma.

Il momento del dialogo tra Mancini e Nedved durante Juve–Roma

La sequenza viene immortalata dalle telecamere nel corso del secondo tempo. Pavel Nedved si alza dal suo posto in tribuna e scende qualche fila più in basso, dove è seduto Mancini con il fido Oriali, prezioso collaboratore in Nazionale. Il dirigente della Juve rivolge poche parole al ct e indica verso il campo. A quel punto arriva la risposta dal labiale facilmente leggibile: “Bremer? Lo so, lo so”. Mancini aggiunge qualcos’altro, meno facile da leggere, poi l’inquadratura cambia.

Ma tanto basta per solleticare la fantasia dei tifosi. In tanti, sui social, hanno notato lo scambio e si sono chiesti il possibile contenuto del breve dialogo sul difensore brasiliano. Sognando un futuro a tinte azzurre…

192 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage