“Fioriera rotta da 10 giorni al centro di via Tribunali e nessuno fa nulla” la lettera dei bottegai

26 Agosto 2022

In una lettera a Fanpage.it i bottegai del centro storico si lamentano per il degrado a Napoli: “Dobbiamo offrire servizi adeguati ai turisti”

11 CONDIVISIONI

“A Napoli c’è una fioriera rotta da 10 giorni al centro di via dei Tribunali, una delle strade più famose del centro storico, nei pressi della Chiesa della Pietrasanta, davanti ad un campanile dell’XI secolo. E nessuno fa nulla. In tutto questo tempo, nonostante il via vai. La fioriera spaccata è ancora lì. Con i cocci taglienti sparsi ovunque. In una strada frequentata da migliaia di turisti ogni giorno. Questa è l’immagine che Napoli vuole dare al mondo? In qualsiasi città europea, non solo d’arte, l’avrebbero rimossa il giorno stesso della segnalazione”. È lo sfogo di Gabriele Casillo, presidente dell’associazione dei bottegai di San Gregorio Armeno, in una lettera a Fanpage.it.

“Non si tratta così una città d’arte”

“Questa situazione indecorosa prosegue ormai da molti giorni – scrive Casillo – Adesso la fioriera spaccata si trova anche in una posizione maggiormente pericolosa, perché è stata spostata da ignoti sulla carreggiata. Se dovesse passare una ambulanza, potrebbe non vederla e fare un incidente. In strada sono presenti ancora i cocci taglienti, segno che non è stata nemmeno ripulita in tutto questo tempo. Tutto questo avviene nei pressi di un monumento storico dell’XI secolo, come la chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, nel cuore dei Decumani, a pochi passi dal Cristo Velato. Zone frequentate ogni giorno da migliaia di turisti. È questo lo spettacolo che offriamo a chi viene a Napoli a visitare la città? È questo quello che una città d’arte vuole mostrare di sé al mondo? Speriamo proprio di no. Abbiamo segnalato la situazione al presidente della Municipalità. Ci auguriamo che il Comune di Napoli possa intervenire nel più breve tempo possibile. Perché la vivibilità di una città si misura anche sulle piccole cose, a cominciare dal salvaguardare l’immagine della nostra città”.

11 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage