Shia LaBeouf a nudo: “Ho pensato al suicidio, con Padre Pio mi sono convertito”

In una lunga intervista concessa su YouTube a Robert Barron dei Word on Fire Catholic Ministries, l’attore Shia LaBeouf si è messo a nudo esplorando nel dettaglio gli alti e soprattutto i recenti bassi della sua carriera, che sta finalmente per ripartire con l’attesissimo Padre Pio di Abel Ferrara.

L’intervista, che arriva dopo le dichiarazioni di Olivia Wilde sul licenziamento della star da Don’t Worry Darling, è disponibile nella sua forma integrale in calce all’articolo, ma tra le parti salienti Shia LaBeouf ha raccontato di aver pensato al suicidio:

Avevo una pistola sul tavolo. Ero fuori di me“, ha detto, ripensando al periodo delle accuse di violenza e le numerose cause legali che hanno incrinato la sua carriera. “Avevo preso la decisione di smettere di vivere, quando è successo tutto quello che è successo. Provavo una vergogna che non avevo mai sentito prima, il tipo di vergogna che ti fa dimenticare di respirare, quella che quando la provi non sai neanche dove andare, quella che non ti permette di mettere il naso fuori di casa.” L’attore dichiara anche che la sua vita è stata salvata dalla conversione al cattolicesimo romano, una decisione presa durante le ricerche svolte per interpretare Padre Pio nel film di Ferrara. L’opera sarà presentata in anteprima mondiale a Venezia durante la sezione parallela del festival, Giornate degli Autori.

Per altri contenuti, guardate Shia LaBeouf come Padre Pio nella prima foto tratta dal film.

Fonte : Everyeye