Luca Guadagnino incensa Tom Cruise e Top Gun Maverick: “Abbiamo bisogno di più film così”

Dopo le lodi a Top Gun Maverick arrivate da Quentin Tarantino, l’acclamato blockbuster con protagonista Tom Cruise è stato ampiamente promosso anche dal nostro Luca Guadagnino, autore di Chiamami col tuo nome e del remake di Suspiria.

Top Gun: Maverick è un film che agisce molto profondamente attraverso la nostalgia e la ripetizione dell’originale, ma arriva 25 anni dopo il primo capitolo“, ha detto Guadagnino a Deadline. “L’idea che un sequel arrivi dopo un quarto di secolo è, a suo modo, un modo molto intelligente e premuroso di fare business a Hollywood. Perché ora, anche se attraverso lo sguardo nostalgico di Tony Scott e l’idea del mondo com’era nel 1986, sei in sala per scoprire il viaggio del Maverick di Tom Cruise: oggi è un uomo maturo, non più un ragazzo. Quindi secondo me questo film conferma ancora una volta che ci sono sempre modi per creare qualcosa di sorprendente e interessante“.

Guadagnino ha aggiunto: “La reiterazione di qualcosa che è già stato ripetuto più e più volte è una cattiva pratica in questo settore, equivale all’inquinamento. È l’inquinamento delle immagini: il cinema non lavora su parametri scolpiti nella pietra, come la chimica, la fisica o la matematica. Noi lavoriamo con qualcosa che ha a che fare con l’inconscio e dobbiamo agire d’astuzia. Se scambiamo l’inconscio con l’algoritmo, falliamo. Ci diranno che non possiamo fare questo film perché il pubblico ne vuole un altro. Bene, ma in questo modo non avremmo mai avuto Il Padrino, non avremmo mai avuto GoodFellas, non avremmo mai nemmeno avuto Mission: Impossible, il primo film di Brian De Palma.”

Ricordiamo che Guadagnino, dopo l’acclamata mini-serie tv We are who we are per HBO, tornerà sul grande schermo col nuovo film Bones and All, che debutterà a Venezia.

Fonte : Everyeye