Dal Pigneto a Centocelle è corsa contro il tempo per ripulire strade e tombini

L’emergenza rifiuti che ha colpito Roma tra giugno e luglio è rientrata ed è finalmente possibile dedicarsi alla pulizia delle strade con puntuali interventi di spazzamento, sia meccanico che manuale. A questo, nelle ultime due settimane, si sono dedicate nei quartieri del V municipio le squadre Ama di zona, rafforzate dai neoassunti in azienda nei mesi scorsi. 

Le strade interessate

Il lavoro è ancora in corso e si punta, da una parte a non farsi cogliere impreparati dai primi acquazzoni di fine stagione (basta poco, si sa, a ritrovarsi con la città sott’acqua) dall’altra a restituire decoro alle vie limitrofe alle scuole, pronte a riaprire da metà settembre. Un’urgenza che riguarda tutta Roma, tra le priorità nell’agenda di settembre per il sindaco Gualtieri. E allora nelle ultime ore netturbini con ramazza e idropulitrici hanno liberato da fogliame e sporcizia via Roberto Malatesta, via Conte di Carmagnola, via Alberto Da Giussano, via Torre Annunziata. Ancora a Centocelle via dei Ciclamini, via Federico Delpino, via Emilio Chiovenda, via delle Orchidee, via Oberdan Petrini, via Aldo Balma, via Gaetano Ermoli, viale della Venezia Giulia al Collatino. Mentre la scorsa settimana è stata la volta di via Prenestina, via Casilina, via Tor De Schiavi, via Guglielmo degli Ubertini, via Oberdan Petrini, viale della Primavera, piazza dei Condottieri, piazza dei Geografi.

Gualtieri: “600 netturbini in azienda entro l’anno”

Il piano per i tombini

Un cronoprogramma che proseguirà anche nel mese di settembre. “Grazie alla fine dell’emergenza rifiuti siamo potuti tornare a occuparci dell’attività di spazzamento con una prima programmazione che andrà poi a regime con il nuovo contratto di servizio di Ama” spiega a RomaToday l’assessore all’Ambiente del parlamentino Edoardo Annucci. 

Un calendario fissato in parte anche insieme all’assessorato all’Ambiente capitolino e ai dipartimenti competenti, specie per quanto riguarda la pulizia in prossimità delle scuole. In parallelo l’assessorato ai Lavori pubblici del municipio sta definendo gli interventi per lo svuotamento delle caditoie, altra operazione fondamentale per scongiurare allagamenti. Appaltati a ditte esterne, verranno effettuati comunque in sinergia con le squadra Ama che si occupano della pulizia in superficie. 

 

Fonte : Roma Today