Noi Siamo Infinito, quando Stephen Chbosky scelse Emma Watson: ‘Mi spezzò il cuore’

Emma Watson ha avuto più volte modo di provare il proprio talento dopo aver detto addio alla saga Harry Potter: il franchise tratto dai libri di J.K. Rowling ha però avuto il merito di lanciarla nel mondo del cinema, permettendole appunto di cimentarsi anche in produzioni piuttosto distanti dai film sul maghetto, come questo Noi Siamo Infinito.

Il film di Stephen Chbosky fu in effetti la prima prova da protagonista della nostra Emma una volta smessi i panni di Hermione Granger: proprio la sua partecipazione ai film di Harry Potter, d’altronde, fu fondamentale nel convincere il regista ad affidarle la parte di Sam nel film tratto dal romanzo dello stesso Chbosky.

A raccontare la genesi della scelta fu proprio il regista: “Mi spezzò il cuore in quella scena. Lei piangeva, e io avvertii che aveva tutta la sensibilità necessaria per il ruolo di Sam” furono le parole di Chbosky in riferimento alla sequenza di Harry Potter e il Principe Mezzosangue durante la quale Hermione viene confortata da Harry dopo aver assistito alla nascita dell’amore tra Ron e Lavanda Brown.

Cosa ne pensate? Quella di Stephen Chbosky si è infine rivelata una scelta azzeccata? Avete apprezzato Emma Watson nel ruolo di Sam? Diteci la vostra nei commenti! Qui, intanto, vi lasciamo la nostra recensione di Noi Siamo Infinito.

Fonte : Everyeye