Metro C, arriva l’atteso via libera: tornano in servizio tutti i treni

Il ritorno alla normalità, che era stato auspicato entro l’avvio dell’anno scolastico, non è più un semplice auspicio. Gli utenti della metro C, infatti, possono ora contare sul ritorno in servizio dei treni fermi, più della metà di quelli a disposizione della linea. Torneranno sui binari entro la fine di agosto.

L’auspicato via libera

Ansfisa, l’Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, ha autorizzato la riammissione dei convogli che erano stati fermati perché privi delle necessarie manutenzioni. Un processo che era partito lo scorso febbraio e che, con lo stop di un treno al mese, aveva finito per decimare il numero di mezzi a disposizione della linea. Con tutte le conseguenze che i passeggeri, nelle infinite attese in banchina, hanno imparato a conoscere.

L’intervento del Governo

A venire in soccorso del Campidoglio, in difficoltà nel garantire un servizio con un numero di treni paragonabile e quello della tanto contestata Roma Lido, era arrivato il Governo. Con il recente decreto legge “infrastrutture”, il consiglio dei ministri ha infatti previsto la possibilità di prorogare la revisione dei treni in scadenza. Una formula simile a quella che, lo scorso inverno, ha permesso alla linea A di tornare a garantire un servizio efficiente ai propri passeggeri. 

In base alla norma del governo, infatti, l’esercente ha la possibilità di affidare ad una commissione tecnica indipendente l’analisi dei rischi connessi alla prosecuzione del servizio. La commissione, già il 19 agosto, aveva dato il proprio parere favorevole. Ma serviva anche il via libera dell’Ansfisa che ha condiviso le proposte arrivate, anche in relazione alla revisione quinquennale, secondo tipologia, periodicità e termini temporali indicati nella relazione licenziata dai tecnici della commissione.
 
Entro la fine del mese rientreranno quindi in servizio gli 8 treni che erano fermi per ritardata revisione quinquennale. Con tutti i 13 convogli a disposizione, la linea C tornerà alla piena efficienza.

Una situazione ereditata

“Stiamo rimettendo in piedi il sistema di metropolitane a Roma – ha commentato il sindaco Roberto Gualtieri – che abbiamo trovato paralizzato e a rischio costante di blocco. Dopo aver chiesto al ministero il tempo di affrontare la situazione, stiamo già lavorando sulla manutenzione dei convogli e dei binari della Metro A. E adesso, grazie alle proposte di messa in sicurezza e di revisione dei mezzi, abbiamo ottenuto anche la riammissione in servizio dei treni della linea C che erano stati sospesi. Un’altra situazione disastrosa figlia di anni di colpevole abbandono, a cui questa amministrazione sta rapidamente cercando di porre rimedio”.

“Dopo aver scongiurato, a dicembre scorso, il blocco della Linea A – ha dichiarato l’assessore alla mobilità Eugenio Patanè – ora consentiamo alla Linea C di tornare alla piena efficienza.  Questa è una grande notizia per Roma e per tutti i cittadini che potranno usufruire della Metro C a pieno servizio, come preannunciato nelle scorse settimane, dall’inizio del nuovo anno scolastico. Ringrazio Ansfisa, la commissione tecnica, Atac e il dipartimento che hanno lavorato anche durante il mese di agosto per raggiungere questo importante risultato”.
 

Fonte : Roma Today