La Mostra del Cinema fa incetta di star: guida alle celebrità che sfileranno sul red carpet

Le vincitrici della Coppa Volpi che tornano al Lido

La Mostra del Cinema di Venezia fa (nuovamente) incetta di star: tra le celebrità più attese che, quest’anno, torneranno a sfilare sul red carpet vi sono anche numerosi vincitori della Coppa Volpi, l’onorificenza che viene assegnata alla migliore interpretazione maschile e femminile: Penélope Cruz, ad esempio, trionfò lo scorso anno con Madres Parallelas di Pedro Almodovar. Quest’anno parteciperà a ben due produzioni, L’immensità (film di Emanuele Crialese, selezionato per il concorso ufficiale) e En los Margenes (con la regia di Juna Diego Botto, nella sezione Orizzonti).

Se il talento di Cruz è noto da anni, le doti istrioniche della giovane Vanessa Kirby si stanno imponendo sempre più nel panorama cinematografico internazionale, confermandola come una delle promesse più luminose: vincitrice della Coppa Volpi nel 2020 per la sua interpretazione in Pieces of a Woman, quest’anno rientra nel cast stellare di The Son, il film di Florian Zeller che vede, tra gli altri, anche Hugh Jackman, Laura Dern e il due volte premio Oscar Anthony Hopkins.

Torna al Lido anche la diva Cate Blanchett, che aveva già trionfato nel 2007 con la sua interpretazione di Bob Dylan in Io non sono qui. Nel 2020 era stata la presidente di giuria del concorso ufficiale; a settembre invece tornerà a “gareggiare” con Tàr, la nuova opera di Todd Field.

Dopo aver incantato il pubblico della Sala Grande di Venezia 77 con un discorso in cui dichiarava il proprio amore per il cinema, Tilda Swinton tornerà a calcare il red carpet, rinsaldando così il già solido legame con il festival veneziano. Leone D’Oro alla carriera nel 2020 e Coppa Volpi nel 1991, l’attrice britannica sarà la protagonista di The eternal daughter, un film mystery-drama  diretto da Joanna Hogg.

Nella storia della kermesse solo tre attrici hanno vinto – ad oggi – la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile: Shirley MacLaine, Isabelle Huppert e Valeria Golino. Sarà la star francese a tornare al Lido quest’anno, vestendo i panni della protagonista nel film La syndacaliste di Jean-Paul Salomé, che verrà proiettato all’interno della sezione Orizzonti. 

Nel circuito Orizzonti Extra invece presenzierà Giovanna Mezzogiorno: già vincitrice della Coppa Volpi con La bestia nel cuore nel 2005, l’attrice italiana figura nel cast del film Amanda, diretto da Carolina Cavalli, insieme a Benedetta Porcaroli, giovane star che l’anno scorso aveva recitato ne La scuola cattolica (presentato fuori concorso a Venezia 78), e al cantautore Michele Bravi, qui al suo esordio cinematografico. Un percorso, il suo, per certi versi simile a quello di Elodie: la cantante romana infatti sarà tra i protagonisti del film Ti mangio il cuore di Pippo Mezzapesa (sezione Orizzonti), dividendo la scena con Michele Placido.

I vincitori della Coppa Volpi

Tra i vincitori della Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile balza all’occhio sicuramente Adam Driver: il Kylo Ren della nuova trilogia di Star Wars aveva trionfato nel 2014, recitando nel film Hungry Hearts di Saverio Costanzo. Quest’anno apparirà invece in White Noise di Noah Baumbach insieme alla celebre Greta Gerwig (attrice, ma soprattutto tra le più importanti registe degli ultimi anni. Portano la sua firma, ad esempio, film come Lady Bird e Piccole donne).

Torna anche Willem Dafoe dopo aver incantato pubblico e critica nel 2018, vestendo i panni di Van Gogh nel film Sulla soglia dell’eternità di Julian Schnabel: il ruolo gli valse la Coppa Volpi e una candidatura come miglior attore ai Golden Globe e agli Oscar. A settembre l’attore statunitense dividerà la passerella del red carpet con il premio Oscar Christoph Waltz, suo collega nell’atteso film Dead for a dollar di Walter Hill.

Nel 2008 Silvio Orlando ritirò la coppa vinta grazie alla sua interpretazione nel commovente Il papà di Giovanna. Sarà, in questa nuova edizione, tra i protagonisti del nuovissimo film di Paolo Virzì, Siccità, insieme a Monica Bellucci, Valerio Mastandrea e Claudia Pandolfi.

Da segnalare inoltre la partecipazione a Venezia 79 di attori amatissimi come il premio Oscar Adrien Brody – che apparirà nella produzione Netflix Blonde, l’atteso film che racconta un’inedita Marylin Monroe (interpretata, in questo caso, da Ana de Armas) –, e le star internazionali Colin Farrell e Brendan Gleeson, protagonisti di The Banshees of Inisherin firmato dall’eccellente autore Martin McDonagh.

Gli interpreti italiani più noti

Tra gli interpreti italiani più attesi risaltano invece il padrino della Mostra del Cinema di Venezia 2017, Alessandro Borghi, pronto a stupirci di nuovo dopo l’eccezionale prova in Sulla mia pelle (il film, diretto da Alessio Cremonini e presentato al festival quattro anni fa, che raccontava gli ultimi giorni di vita di Stefano Cucchi). L’attore romano tornerà al Lido per presentare The Hanging Sun (opera fuori concorso diretta da Francesco Carrozzini, tratta dal romanzo Sole di mezzanotte di Jo Nesbø).

Sbarcherà al Lido anche il “giovane favoloso” Elio Germano che, insieme a Luigi Lo Cascio, reciterà ne Il signore delle formiche diretto dal Leone D’Oro Gianni Amelio. L’anno scorso l’attore era stato il protagonista assoluto del film America Latina, presentato in concorso a Venezia 78 dai fratelli D’Innocenzo.

Le giovani star più amate

Tra le giovani promesse nostrane tanti i nomi che avranno l’opportunità di dimostrare il proprio talento. Solo per citarne alcuni/e: Margherita Mazzucco e Andrea Carpenzano reciteranno al fianco del ben più esperto Lo Cascio ma, date le precedenti prove attoriali, siamo certi che non sfigureranno. La prima ha recentemente prestato il volto alla giovane Lenù, la protagonista della celebre serie televisiva L’amica geniale tratta dal romanzo di Elena Ferrante. Carpenzano, invece, ha al suo attivo già alcuni ruoli di rilievo tra cui un giovane calciatore scapestrato nell’ottimo Il campione di Leonardo D’Agostini.

È internazionale invece il cast di Bones and All, nel quale il regista italiano Luca Guadagnino tornerà a dirigere Timothée Chalamet dopo il successo di Chiamami col tuo nome. In questo caso, l’attore più amato dalla Generazione Z sarà coadiuvato da Mark Rylance – Oscar come miglior attore non protagonista per Il ponte delle spie di Steven Spielberg (2015) – e Chloë Sevigny, candidata al Golden Globe e all’Academy Award per il ruolo di Lana Tisdel in Boys Don’t Cry nel 1999.

Tra le star più attese dai giovanissimi figurano anche Florence Pugh e Harry Styles, che saranno i protagonisti di Don’t Worry Darling, il nuovo film di Olivia Wilde. E sarà la volta anche di Sadie Sink, la coraggiosa Max della serie televisiva Stranger Things, che reciterà al fianco di Brendan Fraser (a proposito, questo sì che è un ritorno!) nella nuova opera di Darren Aronofsky, The Whale.

Fonte : Today