Platani di via Merulana a rischio: un fungo li scava dall’interno, 2 già abbattuti

La caduta di un enorme platano su via Merulana, avvenuta il 10 agosto, ha messo in allarme i tecnici del servizio giardini di Roma Capitale. Dopo le verifiche fatte su 13 esemplari dei 105 che compongono il filare, il verdetto è stato impietoso: c’è un fungo che infesta gli alberi. Uno è stato già abbattuto, un altro farà la stessa fine entro lunedì 22 agosto. 

Un fungo infestante scava i platani

Lo sgradito ospite si chiama armillaria, alla vista è un banale fungo a forma di chiodo, ma la sua presenza può causare gravissime conseguenze per le piante ospiti. E infatti, come spiegano dall’assessorato all’ambiente, i platani sono stati scavati all’interno ed è per questo che uno di loro dieci giorni fa è crollato a terra, proprio a due passi dalla sede del dipartimento politiche sociali, fortunatamente senza conseguenze peggiori. 

La conseguenze delle capitozzature

A spianare la strada a questo agente infestante potrebbero essere state le capitozzature, tecnica diffusa negli ultimi anni “che ha determinato una maggiore possibilità di entrare da parte di batteri, insetti e parassiti” fanno sapere. Per questo motivo l’assessora Sabrina Alfonsi ha dato disposizione di scavalcare l’ordine di priorità nel lavoro di verifica di tutti gli alberi di Roma, virando su via Merulana. 

A settembre un nuovo piano di interventi

“Lo stato manutentivo degli alberi al nostro insediamento era in condizioni critiche – fa sapere a RomaToday Alfonsi -, non si facevano potature e altri interventi di verifica sullo stato di salute degli alberi. Abbiamo raddoppiato le disponibilità a bilancio per la cura del verde orizzontale e verticale, adesso ci sono 35 milioni di euro e altri 5 sono stati aggiunti con l’assestamento. Da ottobre 2021 a marzo 2022 abbiamo fatto interventi radicali potando strade da anni non potate e riprenderemo subito dopo la sospensione come da regolamento, con interventi che presenteremo a settembre con le risorse messe a bilancio”.

Abbattimenti e ripiantumazioni

Per verificare lo stato di salute dei platani di via Merulana – esemplari con oltre 120 anni di vita – i tecnici hanno utilizzato il resistograph e il densimetro per quantificare il legno ancora presente nell’albero. Due dei 13 monitorati sono risultati quasi completamente scavati al loro interno, quindi a rischio crollo anche perché fortemente inclinati. L’abbattimento è stato obbligatorio. “Qualora dovessero esserci altri abbattimenti – garantiscono dall’assessorato – valuteremo dove sarà possibile piantumarne di nuovi”. 

Fonte : Roma Today