Bimbo di tre anni muore nell’auto lasciata al sole: il papà era a bere un drink

Un bimbo di tre anni è morto, chiuso nell’abitacolo dell’auto del padre mentre lui era a bere qualcosa col fratello. E’ la tragedia che si è consumata in Turchia. A dare l’allarme è stato lo stesso papà del bambino, il 34enne Siffedin Malahaji. Tornato indietro, si è reso conto che non respirava più e ha chiesto aiuto. Era troppo tardi. Fatale per lui il caldo, all’esterno la temperatura aveva raggiunto i 37 gradi.

Questa la ricostruzione di quanto accaduto. Il 34enne si trova ad Adana con la moglie e il figlio Badr Alddin per un matrimonio. Il piccolo si addormenta in macchina e il padre, che vuole raggiungere il fratello per bere qualcosa, lo lascia in auto. Quando torna è tardi. Chiede aiuto, il bimbo viene portato in ospedale ma è troppo grave.

Alle autorità l’uomo dirà di non avere intenzione di fare del male al bambino, di avere parcheggiato al riparo e avere lasciato il finestrino aperto. Il sole ha raggiunto il mezzo e la temperatura è diventata insostenibile. Una distrazione costata la vita a un bambino di tre anni. La famiglia è sotto choc. “Mi auguro – dice il nonno ai media locali – che nessuno possa mai provare questo dolore. Il padre voleva solo fare una breve visita al fratello e al ritorno invece ha trovato il figlio morto. Poteva succedere a chiunque, non è stato uno sprovveduto ha lasciato finestrini aperti e la macchina in ombra, ma era comunque troppo caldo”.

Continua a leggere su Today.it

Fonte : Today