Stati Uniti, Biden: vaccini e cure non saranno più gratis

Svolta Usa, i vaccini e le cure per il Covid-19 non saranno più gratuite. Questo è quanto deciso dall’amministrazione Biden, che trasferirà il loro controllo all’industria sanitaria. Se prima queste cure venivano pagate col denaro pubblico, ora, con i fondi pubblici messi a disposizione in esaurimento, la ripresa delle attività, e i casi covid in calo, l’amministrazione si prepara a mettere in atto un passaggio che sposterà i pagamenti dal pubblico al privato.

Più costi per i cittadini

Il nuovo cambio del governo rischia di avere importanti implicazioni non solo per le società, ma anche per i consumatori. Sono molto probabili degli aumenti di costo per i consumatori, ma anche un aumento degli utili per tutte le aziende che producono vaccini per il coronavirus. Come sappiamo, in America non tutti hanno accesso ad un’assicurazione sanitaria, e questa mossa rischia di riflettersi maggiormente proprio sulla fetta di popolazione sprovvista di assicurazione. Se fino ad oggi il governo aveva garantito cure e vaccini gratis per tutti, acquistandoli di tasca propria, sembra che le cose stiano per cambiare.

Biden ed il coronavirus

“Quando il mio predecessore ha avuto il Covid è stato trasferito in elicottero al Walter Reed Medical Center, era malato gravemente, fortunatamente si è rimesso. Io ho preso il Covid e ho lavorato dal piano di sopra della Casa Bianca, per cinque giorni e basta: la differenza sta ovviamente nei vaccini”, aveva dichiarato Joe Biden in occasione della sua guarigione dal covid lo scorso luglio. Negativizzato, e tornato positivo dopo un paio di giorni, Biden si è sempre mostrato a favore dei vaccini, favorendo una campagna di sensibilizzazione che spingesse gli americani a vaccinarsi. Sempre a fine luglio, quando era riapparso in pubblico mostrandosi guarito, Biden si era così espresso sulla variante Omicron 5 – variante che l’aveva contagiato – e la lotta al covid: “Una nuova variante molto contagiosa. Sfortunatamente è ancora con noi dopo due anni è mezzo, ma quello che è radicalmente cambiato è che ora abbiamo gli strumenti per combatterlo”. Nell’occasione aveva ricordato come i vaccini, i richiami, e i test a disposizione degli americani fossero “disponibili gratuitamente a tutti”.

Fonte : Sky Tg24