Angelina Jolie fa causa all’FBI: “Brad Pitt mi ha picchiata, chiusero l’indagine”

Maturate nel contesto del divorzio senza esclusione di colpi fra Angelina Jolie e Brad Pitt, queste nuove accuse potrebbero costituire il caso più d’alto profilo dopo Johnny Depp e Amber Heard. L’ex moglie di Pitt lo accusa di averla picchiata e fa causa l’FBI per negligenza: in dettaglio il rapporto sulla presunta aggressione.

Un nuovo capitolo segue al divorzio fra la coppia storia di Angelina Jolie e Brad Pitt, attualmente impegnati in una lotta senza quartiere per l’ottenimento dell’affidamento esclusivo sui figli, al momento detenuto da Angelina Jolie ma che Pitt sta cercando di ribaltare. L’attrice però muove ora l’accusa più grave dai tempi del divorzio, maturato secondo la sua versione – e su stessa ammissione di Pitt – per i problemi con l’alcool dell’attore e i suoi comportamenti psicologicamente abusanti in conseguenza della dipendenza. Ora però si passa anche ad accuse fisiche.

Una causa anonima nei confronti dell’FBI presentata dall’anonima “Jane Doe” – nome fittizio usato nel diritto statunitense per mantenere segreta l’identità di una parte coinvolta – ma associata ad Angelina accuserebbe il Bureau di non aver proceduto all’arresto di Pitt dopo aver ricevuto una denuncia per aggressioni da parte della ex moglie. CNN, che annuncia per prima la nuova causa, ha ottenuto in esclusiva estratti del rapporto del 2016, per gran parte censurato. L’episodio fa riferimento a un viaggio su jet privato di ritorno dalla California in compagnia dei sei figli. Secondo la versione riportata al tempo dall’attrice, l’attore stava bevendo pesantemente quando le ha chiesto di accompagnarlo nel bagno dell’aereo dopo un alterco.

Il nome di Pitt viene omesso nel rapporto procurato a CNN, ma è chiaro come ci si riferisca all’ex marito della Jolie. Una volta nel bagno, lui l’avrebbe “afferrata per la testa e per le spalle”, scossa più volte e sbattuta contro il muro urlandole: “Sta fo**endo questa famiglia”. A quel punto, due dei figli – allora tutti minorenni – “erano fuori dalla porta a piangere e hanno chiesto: ‘Stai bene mamma?’”. Pitt avrebbe urlato in risposta: “No, la mamma non sta bene. Sta rovinando questa famiglia. È pazza“. In risposta, uno dei figli: “Non è lei, lo sei tu”. A quel punto, la Jolie descrive come il marito stesse per “attaccare i figli, ma lei lo avrebbe bloccato con una presa di soffocamento al collo.

Nel rapporto, la Jolie afferma di aver subito ferite alla schiena e al gomito e allega una foto del secondo, oltre a una “bruciatura da sfregamento” alla mano. Anche Pitt avrebbe riportato a un graffio, che Jolie attribuisce alla colluttazione pur ricordando solo la presa al collo. Questa la versione del FBI tramite la portavoce Laura Eimiller: “In risposta alle accuse fatte a seguito di un volo all’interno della giurisdizione di aeromobili speciali degli Stati Uniti che è atterrato a Los Angeles con a bordo il signor Brad Pitt e i suoi figli, l’FBI ha condotto una revisione delle circostanze e non proseguirà ulteriori indagini e non procederà ad accusare formalmente Pitt”.

Queste invece le parole di un portavoce dell’attore: “Tutte le parti hanno avuto queste informazioni per quasi sei anni e sono state utilizzate in precedenti procedimenti legali. Non c’è niente di nuovo qui e non ha altro scopo che essere una trovata mediatica destinata a infliggere dolore”. Inoltre, proprio nel rapporto si legge che “tutte le parti hanno convenuto che le accuse penali in questo caso non sarebbero state perseguibili a causa di diversi fattori”. L’FBI commenta ora alla CNN: “Nessuna accusa è stata presentata in relazione a questa questione e sarebbe inappropriato commentare ulteriormente“.

Nonostante le differenze siano tante, questo è appena diventato il caso più d’altro profilo dopo la battaglia legale fra Amber Heard e l’ex marito, con Johnny Depp che torna alla regia dopo 25 anni grazie alla riabilitazione al processo di Fairfax.

Fonte : Everyeye