Precipita dall’impalcatura, volo di 13 metri: il fratello lo trova morto a terra

E’ l’ennesimo infortunio sul lavoro. A Mura, in provincia di Brescia, un uomo di 52 anni è morto dopo essere precipitato da un’impalcatura, un tragico “volo” di tredici metri che non gli ha lasciato scampo. E’ successo lunedì pomeriggio intorno alle 18: la vittima è Gheorghe Voicu, muratore romeno domiciliato a Nuvolento, in Italia da dodici anni. L’uomo viveva da solo, dopo la separazione dalla moglie rimasta nella terra d’origine insieme al resto della famiglia.

Morto muratore di 52 anni: incidente sul lavoro a Mura (Brescia)

Stando a quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il muratore stava sistemando i ponteggi intorno alla chiesa di Santa Maria Assunta, ad un’altezza di circa 13 metri. Doveva solo finire di posizionare più in alto la carrucola per trasportare il materiale, poi sarebbe sceso. E’ a quel punto che qualcosa è andato storto: il fratello stava già facendo manovra col furgone, pronto al rientro a casa dopo una giornata di lavoro. Quando è sceso a vedere se Gheorghe avesse finito, l’ha trovato morto a terra.

Non si sa con esattezza cosa sia successo: dal malore all’imprudenza, nessuna ipotesi è esclusa. L’operaio indossava l’imbragatura. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia. 
 

Fonte : Today