La società di Victoria Beckham in rosso: perdite per 64 milioni di euro

Problemi per la moglie di David Beckham: il marchio da lei creato non vive un periodo florido

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Non è un bel periodo per Victoria Beckham. Nonostante sia uno dei volti più noti del mondo della moda, l’ex Spice non riesce a fare faville con la sua azienda di abbigliamento. Il marchio di abbigliamento da lei creato insieme al marito David Beckham è in difficoltà e non sta ottenendo i risultati sperati. Secondo il The Mirror, i debiti accumulati hanno raggiunto i 64 milioni di euro, 11 milioni in più rispetto all’anno scorso, aggravando ulteriormente la situazione aziendale dell’artista. Il rapporto spiega che nel 2019 l’azienda ha aggiunto 18,4 milioni di euro di debiti e altri 7,8 milioni di euro nel 2020. A questi si aggiungono altri 34 milioni di euro dovuti da altre società partecipate dalla famiglia Beckham.

David Beckham filma la moglie Victoria mentre lei fa esercizi

Nonostante queste cifre, il Mirror spiega che la coppia è ancora una delle più redditizie dal punto di vista finanziario. Nel 2020 i Beckham hanno realizzato un profitto di 13,7 milioni di euro, sette in più rispetto all’anno precedente. Le entrate totali di Victoria Beckham Holdings sono diminuite del 6% a causa degli effetti della pandemia globale, ha dichiarato una fonte al The Mirror, riferendosi alle possibili cause delle perdite milionarie del marchio. Secondo la stessa fonte, uno dei successi dell’azienda è stato quello di agire immediatamente e controllare i costi, riducendo le perdite operative del 57%.

%s Foto rimanenti

Fonte : Sky Tg24