Disney, si va verso il taglio dei costi: ‘Sono i più alti dell’industria’

Non c’è dubbio che Disney investa molto nel mondo del cinema e non: la compagnia di Topolino ha fatto parlare di sé nel corso degli ultimi 20 anni per alcune tra le più clamorose acquisizioni della storia della settima arte, e di certo non si risparmia quando c’è da stanziare budget per nuovi progetti.

Una storia, quella della Disney spendacciona, che potrebbe però a breve volgere al termine: pochi giorni dopo l’annuncio del programma del D23, infatti, il The Hollywood Reporter ha riportato una lettera di Daniel Loeb, investitore e CEO di Third Point LLC, in cui si propone un netto taglio dei costi allo scopo di massimizzare i guadagni.

I costi di Disney sono i più alti nell’industria. Crediamo che i ricavi di Disney siano troppo bassi per il suo potenziale si legge nella lettera di Loeb, che poi prosegue: “Urge che la compagnia vari un programma di taglio dei costi in cui si parli anche della cessione delle attività sottoperformanti in eccesso“.

Non è chiaro quali siano le società di proprietà Disney a cui Loeb fa riferimento, ma una cosa è certa: per il colosso dell’industria cinematografica si prospetta un netto cambio di atteggiamento. A proposito di sottoperformare, intanto, scopriamo insieme quali sono i peggiori film Disney secondo IMDb.

Fonte : Everyeye