Cremonese, tutti con Radu

E’ successo di nuovo e la critica è stata ancora una volta impietosa. Tutti contro il portiere Radu che dopo l’errore del Dall’Ara con la maglia dell’Inter è rifinito nell’incubo sabato al Franchi di Firenze nel giorno dell’esordio in Serie A con la Cremonese. I grigiorossi hanno giocato una gara solida e fino al 95’ quando il portiere ha perso il pallone dalle mani regalando di fatto il 3-2 alla Fiorentina. 

Errore Radu, la Cremonese non lo lascia solo

Una prima da incubo per il nuovo acquisto della Cremonese, arrivato alla corte di Alvini per sostituire Carnesecchi, numero uno della promozione che però è poi tornato a Bergamo. La casella del numero uno è stata riempita da Radu, portiere di scuola Inter che dopo una buona parentesi a Genova è stato il secondo di Handanovic nei nerazzurri. In estate però voleva trovare una squadra che lo facesse giocare e così si è trasferito a Cremona città e società che lo ha accolto anche dopo l’errore di Bologna. 

E proprio per testimoniare la piena di fiducia nel proprio numero uno, anche dopo la “frittata” del Franchi, sui social la Cremonese ha postato la definizione di Empatia: “Capacità di porsi nella situazione di un’altra persona o più esattamente di comprendere immediatamente i processi psichici dell’altro”.

Il messaggio è chiaro: un errore, anche se importante e alla prima di campionato, non cambia la situazione: la Cremonese si fida di Radu e non lo vuole nascondere.

 

Fonte : Today