È arrivata l’eutanasia, il tricheco star Freya è stato ucciso: “Era pericoloso”

In Norvegia Freya era considerata un’attrazione, ma alla lunga la fama l’ha uccisa. Per motivi di sicurezza il tricheco femmina Freya è stato soppresso, come annunciato in seguito dalle autorità norvegesi. Freya, quasi 600 chilogrammi, negli ultimi tempi si era fatta vedere parecchio dalle parti di Olso, diventando una celebrità: si faceva notare particolarmente quando saliva sulle barche ormeggiate per prendere il sole, a volte causandone l’affondamento. 

Le autorità avevano ripetutamente avvertito spettatori, turisti e residenti di mantenere le distanze dall’animale, ma non era insolito vedere gente che si tuffava in acqua per nuotare con Freya mentre i bambini sulla riva scattavano foto. “Abbiamo valutato tutte le opzioni possibili”, ha affermato il responsabile della pesca, Frank Bakke-Jensen. In precedenza era stato discusso un trasferimento dell’animale, ma i rischi di un’azione del genere erano troppi. “Possiamo capire la frustrazione – ha detto Bakke-Jensen – il benessere degli animali è un bene prezioso, ma la vita umana e la sicurezza devono essere al primo posto”.

Continua a leggere su Today

Fonte : Today