Fratelli adolescenti insieme al padre per accoltellare l’amante della madre

E’ nell’ospedale di Castellammare di Stabia, ricoverato con una prognosi di 40 giorni, Nando N. l’attore napoletano accoltellato nell’androne del proprio condominio da un 49enne di Torre Annunziata, operaio incensurato, e dai suoi figli di 12 e 13 anni. Una coltellata da ognuno di loro, alla scapola destra il primo, al fianco e al braccio sinistro gli altri due. Seppur non imputabili, i due ragazzini sono stati denunciati in concorso con il padre con l’accusa di lesioni personali aggravate e porto abusivo di arma da taglio.

Secondo i Carabinieri, ci sarebbero alcuni aspetti ancora da chiarire nella vicenda, in particolare sulle fasi precise della dinamica, ma pare che anche i due ragazzini avrebbero sferrato delle coltellate. Ai danni del 45 enne si è consumato un vero e proprio agguato. Qualcuno ha suonato al suo citofono, l’uomo è sceso. Probabilmente conosceva chi lo ha chiamato. Forse immaginava un chiarimento. E davanti alla sua abitazione sarebbe stato colpito una prima volta dal tredicenne. Poi, nel tentativo di reazione, è stato raggiunto da altri due fendenti (non è ancora chiaro sferrati da chi in particolare) dopo essere stato circondato anche dal padre dei ragazzi e dal fratellino dodicenne del giovane. 

Continua a leggere su Today

Fonte : Today