Chi erano i 4 ragazzi morti nell’incidente di Godega, la sindaca: “Tragedia che segna la nostra comunità”

In un drammatico incidente stradale a Godega di Sant’Urbano in provincia di Treviso quattro ragazzi hanno perso la vita, nella notte tra sabato 13 e domenica 14 agosto. Si trovavano a bordo di una Volkswagen Polo quando, all’altezza di una curva, il conducente ha perso il controllo del mezzo finendo nel fossato a lato strada. Sono stati i residenti, svegliati dal rumore, a chiamare i soccorsi purtroppo inutili. 

La dinamica dello schianto e le prime ipotesi

L’incidente di stanotte in provincia di Treviso non ha ancora una spiegazione ufficiale: la Polizia stradale di Treviso sta lavorando alla ricostruzione della dinamica, che però appare chiara: la “Polo” nera sulla quale viaggiavano i 4 amici, 3 trevigiani ed un friulano, stava percorrendo via Cordignano, una strada di campagna che unisce i due paesi Cordignano e Godega Sant’Urbano, quando nell’affrontare una curva a sinistra, alla fine di un rettilineo, è sbandata, volando di lato e schiantandosi contro un platano. L’impatto con l’albero ha fatto capovolgere la macchina che si è fermata incastrandosi in un piccolo canale di irrigazione.

incidente treviso-7

Il boato è stato considerevole, alle 2.10 circa di notte, e ha svegliato i residenti di due case vicine: una donna ha aperto la finestra, e ha scorto in lontananza le luci dei fari dell’auto, nel fossato, proiettate innaturalmente verso l’alto. I residenti hanno subito chiesto l’arrivo dei soccorsi. Sul posto sono arrivati in breve tempo i Vigili del Fuoco, con la Polstrada di Treviso, i medici del 118. Con difficoltà i pompieri hanno estratto dalle lamiere i quattro ragazzi, ma era già troppo tardi: probabilmente la morte è arrivata sul colpo. Quando la ‘Polo’ è stata riportata in strada dai vigili, metà vettura non c’era praticamente più. Tre delle vittime avevano 18 anni, la quarta avrebbe compiuto a novembre i 19. Chiunque di loro fosse alla guida, quindi, era un neo patentato. Le prime ipotesi propendono per un colpo di sonno del conducente. Non aveva piovuto; l’asfalto era asciutto. Il gruppo di amici aveva trascorso la serata in compagnia, e stava rientrando a casa.

Chi erano le vittime

Le vittime dell’incidente sono Daniele De Re, 18 anni, Xhuliano Kellici, 19 anni, residente a Cordignano. Daniele Ortolan, di Orsago e Marco Da Re, di Caneva, in provincia di Pordenone (entrambi 19enni). I quattro stavano viaggiando a bordo di una Volkswagen Polo quando, poco dopo le due di notte, all’altezza di una curva a sinistra in Via Cordignano. La strage di questa notte è arrivata a poche ore dai funerali di Alessandro Feletto, il 17enne che martedì scorso aveva perso la vita ad Ormelle, in provincia di Treviso.

Come riporta TrevisoToday, la sindaca di Godega di Sant’Urbano Paola Guzzo ha commentato la tragedia con queste parole: “Sono davvero dispiaciuta per quanto accaduto, queste notizie fanno male. Ero in paese stamattina quando ho saputo della tragedia. Il mio pensiero e la mia vicinanza vanno ai familiari delle vittime. Siamo di fronte a una tragedia che segnerà la nostra comunità”.  Anche il presidente della regione Veneto Luca Zaia ha parlato dell’incidente: “La notizia ci lascia tutti sgomenti e ci colpisce al cuore come comunità. Esprimo tutta la mia vicinanza ai familiari di questi ragazzi, ai loro cari, agli amici e a tutti coloro che a questi giovani hanno voluto bene”, ha detto.

Continua a leggere su Today 

Fonte : Today