Anne Heche, si fermano le indagini della polizia sull’incidente

Il 12 Agosto, dopo essere stata in coma per poco meno di una settimana, Anne Heche è stata dichiarata cerebralmente morta. Il 5 Agosto l’attrice si era schiantata con la sua Mini Cooper su una residenza a LA, e le sue condizioni erano apparse subito gravi. La dinamica dell’evento aveva portato all’apertura di indagini che ora si sono fermate.

A dare questa notizia è stato il dipartimento di polizia di Los Angeles in una dichiarazione pubblicata da People. “Ad oggi, non verranno fatti ulteriori sforzi investigativi in ​​questo caso”, afferma lo statement, in cui è chiaro che il decesso dell’attrice abbia avuto un ruolo fondamentale in questa decisione. “Qualsiasi informazione o registrazione che è stata richiesta prima di questa svolta di eventi sarà comunque raccolta e arriverà semplicemente come una questione di formalità e inclusa nel caso generale. Quando una persona sospettata di un reato ci lascia, non ci presentiamo per esaminarla.”

Tutto fermo, dunque. Nei giorni scorsi la polizia aveva trovato tracce di droga nel sangue di Heche, e quindi l’attrice sarebbe stata in stato di ebbrezza al volante. Ma troppo poche sono state le informazioni raccolte fino a questo momento per definire il quadro della situazione. Intanto non ci resta che unirci ad amici e parenti di Heche, che stanno esprimendo il loro cordoglio con messaggi sui social.

Fonte : Everyeye